IT   EN

Ultimi tweet

Zemanlandia conquista il Meazza. Inter- Roma: 1-3. I commenti

Imgres

Esordio amaro per l'Inter alla sua prima uscita casalinga nella serie A 2012-2013: al "Meazza", vince la Roma e il risultato dice 3-1.

Il racconto del primo confronto ufficiale in assoluto tra Andrea Stramaccioni e Zdenek Zeman, tra l'allenatore più giovane e il più anziano dell'attuale campionato, passa da un botta e risposta nel primo tempo del match (a Florenzi risponde Cassano, alla prima rete in maglia nerazzurra), dall'assist-bis di Totti, che regala a Osvaldo il raddoppio nella ripresa e dalla tris di Marquinho che significa il definitivo 1-3.

"Un passo indietro sì ma solo psicologico, non tecnico", è così che Andrea Stramaccioni parla della sconfitta contro la Roma al "Meazza", con il primo dei tre gol giallorossi siglato da Alessandro Florenzi, giocatore 'allevato' dal tecnico nerazzurro nelle giovanili della Roma: "Mi dovrà una percentuale... mi sa che stasera ho contribuito a fargli guadagnare un po' di più... Ha fatto un bel gol, complimenti a Florenzi, che comunque si è allevato da solo perché è bravo". Stramaccioni prosegue poi nell'analisi della gara, spiegando: "Non mi è piaciuto il calo avuto, secondo me l'Inter aveva in mano la partita, eravamo stati quadrati, corti, eravamo anche tornati in campo dopo l'intervallo con il piglio giusto... Poi quella giocata fulminea, quella ripartenza micidiale che ha portato alla loro seconda rete... e così dopo il loro 2-1 loro non è più andata bene. È successo un qualcosa più di psicologico che tecnico. L'infilata centrale del gol è stata una giocata importante di Totti ma anche un errore nostro. E poi non possiamo prendere il gol del 2-1 in casa e subire così tanto psicologicamente. Anche perché tecnicamente era andata bene, l'Inter nel primo tempo aveva avuto un ritmo alto, era stata pericolosa. Cose positive ce ne sono state, ma c'è da lavorare. Nel primo tempo abbiamo attaccato con continuità, eravamo stati solidi, dopo il gol del 2-1 invece...". "Non mi piace trovare alibi", dice poi il tecnico quando gli chiedono quanto abbia pesato sul match di stasera lo sforzo di giovedì in Europa League. 

Zdenek Zeman: "Con il Catania è mancato movimento e convinzione. Oggi sono scesi in campo per far la partita e ci siamo riusciti. Tutti i giocatori comunque possono dare la loro parte. Dopo 2 giornate è difficile parlare di scudetto ma questo risultato ci aiuta a crescere e si migliora anche vincendo partite importanti come oggi. Mi fa piacere il calore dei tifosi, facciamo calcio per loro, più entusiasmo hanno e meglio è per noi e per il calcio. Destro ha grandi qualità, oggi è la prima volta che giocava in quella posizione. Sono contento e farà bene. Stramaccioni ha delle idee che oggi non è riuscito a esprimere ma l'Inter crescerà con lui e è uno dei pochi che ha idee sul calcio. Totti deve cercar di giocare tra le linee di difensori e centrocampisti. Quando riesce fa giocare tutta la squadra. Per quando riguarda la difesa, quando siamo corti è difficile passare. Sul primo tempo c'è stato qualche errore".