IT   EN

Ultimi tweet

Video fotoprotezione moderna con il solare 'intelligente' - intervista al prof. S. Manfredini, Ferrara

 

Intervista al prof. Stefano Manfredini, Professore ordinario di Chimica Farmaceutica e Tossicologica dell'Università di Ferrara. «Con questo nuovo solare, ImmunoProtection, si entra nell'era della fotoprotezione moderna, dove l'attenzione, fino ad oggi focalizzata soprattutto sui raggi UVB, si è spostata anche su quelli UVA.

E' ormai noto a tutti che i raggi UVB provocano danni immediatamente visibili come arrossamento e scottature oltre ad essere imputati nella genesi del melanoma. Ma è altrettanto chiaro, ormai, che gli UVA pur essendo meno energetici sono più penetranti, in grado di raggiungere il derma e, quindi, possono avere un ruolo di primo piano nella fotocarcinogesi, nel fotoinvecchiamento, nella fotoimmunosoppressione. Ad oggi le direttive europee impongono che un solare fornisca una protezione UVA pari ad almeno un terzo di UVB, con un rapporto dunque di UVA:UVB=1:3. Con ImmunoProtection, l'IDI ha portato il rapporto a 1:1, combinandolo con una strategia di potenziamento. Infatti, questo solare è stato arricchito con delle sostanze naturali che aiutano a contrastare l'effetto immunosoppressivo degli UV. Quindi, fotoprotezione e chemoprevenzione. Il tutto sempre supportato dalla Tecnologia Reflex ad Effetto Booster che amplifica l'efficacia dei filtri, una soluzione tecnicamente difficile da realizzare ma di notevole efficacia».