IT   EN

Ultimi tweet

Video Diabete e sport, l' impegno di Sanofi- intervista dr. Mario Merlo, Milano

 

Intervista a Mario Merlo, Direttore Business Unit Diabete di Sanofi Italia.

Il diabete è oggi una delle sfide più importanti sul fronte della salute a livello globale. La crescita della diffusione di questa patologia è esponenziale. Tanto è che si parla di una vera e propria pandemia.


Si stima che oggi siano circa 371 milioni nel mondo le persone che convivono con questa patologia e questa cifra è destinata ad aumentare ancora in futuro. Inoltre, il 50 % di queste persone non ha ancora una diagnosi della malattia, con tutti i rischi di progressione e di comparsa delle complicanze che questo comporta.
Solo in Italia, sarebbero circa 3,9 milioni le persone tra i 20 e i 79 anni che presentano la malattia, una sfida per la sostenibilità del Sistema Sanitario nazionale.
Con un'esperienza di oltre 90 anni, Sanofi offre oggi soluzioni focalizzate sui bisogni delle persone con diabete in tutto il mondo. Il presupposto è l'ascolto delle persone con diabete per offrire risposte sempre più personalizzate, continuando ad innovare nella ricerca.
Sanofi adotta un approccio integrato nella gestione di questa patologia, con un portafoglio di soluzioni ampio e differenziato che va dall'insulina e suoi analoghi ai farmaci antidiabetici orali, dai dispositivi per la somministrazione agli strumenti di automonitoraggio della glicemia, anche applicati alla telefonia mobile, che consentono di comunicare direttamente con il medico curante.
Si stanno infatti sviluppando sempre più soluzioni tecnologiche e informatiche, che fanno parte della cosiddetta telemedicina, in grado di supportare l'attività del medico e l'aderenza del paziente alla terapia, che possono contribuire a prevenire il rischio di complicanze. Questo approccio consente di agevolare il medico diabetologo nell'attività professionale e nel rapporto con il paziente, con conseguenti ricadute positive sulla gestione clinica, sull'appropriatezza terapeutica e sul monitoraggio della patologia. Offre, inoltre, alla persona con diabete strumenti di conoscenza e nuove modalità di partecipazione, sia di persona sia in remoto, per favorire la diffusione delle informazioni relative alla malattia.
Sanofi è, inoltre, impegnata in attività d'informazione e sensibilizzazione sul diabete. Ne sono un esempio due iniziative realizzate da Sanofi Italia nel corso del 2013:
"I Salotti di Sanofi", un progetto itinerante nato già nel 2012 per avvicinare e facilitare il dialogo tra persone con diabete, community, blogger, medici e associazioni, attraverso la Rete e non solo, e promuovere l'ascolto delle persone con diabete. Protagonista della nuova edizione in corso quest'anno, che tocca 6 città italiane, è Chount.it, la prima Social Community nata dall'idea di una persona con diabete, che permette di controllare il contenuto glucidico, proteico e calorico di ingredienti e ricette. Una corretta alimentazione e, in particolare, il conteggio dei carboidrati nei cibi sono molto importanti per le persone con diabete, per tenere sotto controllo i valori della glicemia mantenendo allo stesso tempo una certa "libertà alimentare".
Inoltre, Sanofi quest'anno sostiene il Fly Cycling Team, la formazione ciclistica dilettantistica composta da 9 atleti, 3 dei quali affetti da diabete mellito di tipo 1 (diabete giovanile), nata da un'iniziativa di Andrea Pirovano, giovane ciclista con diabete. Con il sostegno al Fly Cycling Team, Sanofi conferma il proprio impegno nella promozione del binomio salute e sport come importante strumento di prevenzione e lotta al diabete. L'impegno e loro passione sportiva dei giovani atleti del Fly Cycling Team, testimonia che il diabete -- se ben controllato -- non è una patologia invalidante, ma una motivazione in più per vincere le sfide quotidiane della vita ed abbattere il muro del pregiudizio.
Sanofi Italia è inoltre orgogliosa di aver contribuito alla recente Giornata Mondiale del Diabete proprio con iniziative di sensibilizzazione nei confronti del grande pubblico, a partire dalle nostre persone. Il 14 Novembre scorso, i 2.700 collaboratori di Sanofi Italia hanno ricevuto materiale informativo sulla patologia e, nella sede di Milano, è stata data la possibilità di misurare la glicemia.
Abbiamo anche avviato una campagna informativa a mezzo stampa, che trae origine dalla "pedalata simbolica" dei nostri collaboratori per le vie di Palermo il 29 ottobre, per ribadire il nostro impegno al fianco delle Istituzioni e delle persone con diabete ogni giorno dell'anno.
Le aziende farmaceutiche hanno un ruolo fondamentale nell'affiancare le Associazioni di Pazienti, la Comunità Diabetologica e le Autorità Sanitarie nel percorso di educazione alla prevenzione, di diffusione delle conoscenze sulla patologia e di sensibilizzazione dell'opinione pubblica, con la consapevolezza che il monitoraggio e la terapia non rappresentano l'unico strumento di tutela della salute delle persone con diabete, soprattutto nel lungo periodo.