IT   EN

Ultimi tweet

video Associazione ANMAR chiede Piano Nazionale Malattie Reumatiche- intervista G. Voltan

 

Intervista a Gabriella Voltan, presidente associazione pazienti ANMAR. In occasione dell'evento di lancio dell'iniziativa 'RA: Join the Fight' tenutosi oggi a Madrid, sono stati presentati i risultati della più vasta indagine globale mai realizzata sull'artrite reumatoide (AR), che ha coinvolto 10.171 pazienti in 42 nazioni. I risultati hanno riscontrato che se da un lato la maggior parte dei pazienti (74%) afferma di possedere un'ottima o moderata conoscenza relativa alla malattia, dall'altro quasi la metà dei soggetti (46%) non è consapevole dell'irreversibilità del danno articolare. L'indagine ha permesso di rilevare discrepanze fra quanto i pazienti conoscono della AR e la modalità con cui gestiscono la propria malattia. Anche se circa nove pazienti su dieci (91%) affermano di avere chiari i motivi per cui è importante gestire la AR, fino a due pazienti su tre (66%) nutrono l'errata convinzione che l'assenza di dolore significhi che la AR sia controllata. Inoltre, i pazienti che sono maggiormente coinvolti nell'ambito della comunità dei malati di AR, compresi coloro che fanno parte di organizzazioni di tutela di pazienti e coloro che si rapportano con altri pazienti affetti da AR, sono meglio informati sulla patologia e più attivamente coinvolti nella gestione della malattia. L'indagine ha inoltre evidenziato che circa due pazienti su cinque affetti da AR (41%) affermano che il proprio lavoro/carriera o capacità di lavorare siano stati influenzati in maniera negativa dalla malattia, e uno su tre dichiara di aver dovuto assentarsi dal lavoro (33%) oppure lasciare l'impiego per un certo periodo di tempo (32%).