IT   EN

Ultimi tweet

Selezione per i nuovi poli di ricerca nazionali in Svizzera

Entro la fine dell’anno il Consigliere federale Johann N. Schneider-Ammann, quale capo del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR), nominerà una nuova serie di poli di ricerca nazionali (PRN). In vista di tale decisione, il Fondo nazionale svizzero (FNS) lo ha invitato all’Università di Berna per visitare i PRN già attivi.

È attualmente in corso la procedura per selezionare la quarta serie dei poli di ricerca nazionali, altamente strategici e caratterizzati da elevati mezzi finanziari. Gli aspiranti per il prossimo quadriennio sono numerosi, per il quale verrà stanziato un centinaio di milioni di franchi. Il Fondo nazionale svizzero analizzerà il potenziale scientifico delle 63 candidature, dopodiché il consigliere federale Schneider-Ammann deciderà entro quest'anno i cinque o sei PRN fra quelli raccomandati dal FNS che potranno iniziare le loro attività nel 2014.

Visita sul posto
In vista della decisione, il 28 agosto 2013 il consigliere federale Schneider-Ammann ha visitato di persona i poli «Trade Regulation» e «MUST», all'Università di Berna. Il primo analizza le condizioni quadro del commercio internazionale, mentre il secondo si focalizza sui processi molecolari ultrarapidi. Oltre a poter assistere all'attività di ricerca, il capo del DEFR ha avuto modo di discutere con i ricercatori, con la direzione dell'ateneo e i responsabili del Fondo nazionale.

A tutt'oggi sono stati lanciati 28 poli che hanno profondamente caratterizzato la ricerca scientifica in Svizzera. I PRN si pongono interrogativi ai quali è possibile rispondere soltanto attraverso la stretta collaborazione di numerosi gruppi di ricerca, in una prospettiva a lungo termine. Oltre a una lunga serie di pubblicazioni scientifiche e a numerosi brevetti, i PRN hanno dato vita a diverse start-up. È la storia di un successo svizzero, come ha ricordato il consigliere federale Schneider-Ammann. Gli fa eco il codirettore dei poli di ricerca, Thomas Feurer: «All'estero ce li invidiano in tanti, il fatto che la loro durata sia di dodici anni è un vero vantaggio competitivo».

 

Poli di ricerca nazionali (PRN)
I PRN sono progetti di ricerca a lungo termine su temi d'importanza strategica per il futuro della scienza, dell'economia e della società svizzere. La gestione dei singoli PRN viene affidata a una scuola universitaria o a un'altra importante istituzione di ricerca. A seconda dei casi, essa può anche essere condivisa da svariate istituzioni.

Oltre ai gruppi di ricerca di queste istituzioni ospitanti, il PRN dispone di una rete alla quale sono collegati altri team di specialisti di tutta la Svizzera e talvolta anche dall'estero. I principali elementi caratterizzanti dei PRN sono eccellenza e visibilità internazionale della ricerca, trasferimento di sapere e tecnologie e la formazione delle nuove leve. Nel contempo, i poli devono contribuire a un miglior assetto del settore della ricerca in Svizzera.