IT   EN

Ultimi tweet

Ricerca svizzera, Michael Graetzel vince il premio Marcel Benoist 2013

Quest’anno il premio Marcel Benoist è stato assegnato a Michael Graetzel, professore di chimica presso il PF di Losanna. In data odierna il consigliere federale Johann N. Schneider-Ammann, presidente della Fondazione Marcel Benoist, ha accolto a Berna il vincitore del premio e si è congratulato con lui. Il chimico di origine tedesca Michael Graetzel lavora dal 1977 al PF di Losanna, dove dirige il laboratorio di fotonica e interfacce. Nel 1988 con la scoperta delle celle solari a colorante sensibile conosciute come «celle di Graetzel» ha aperto una nuova frontiera per migliaia di ricercatori in tutto il mondo. In seguito a questa scoperta in molti Paesi sono stati avviati programmi di ricerca prioritari e istituiti centri specializzati. Nel corso degli anni l'équipe di Michael Graetzel al PF di Losanna è riuscita a portare il livello di efficienza al 15% e a rendere più stabile questo nuovo tipo di celle solari. I risultati ottenuti, riconosciuti a livello mondiale, rendono le «celle di Graetzel» un'alternativa promettente alle celle fotovoltaiche in silicio, maggiormente diffuse. Michael Graetzel, i cui studi sono stati citati più di 100 000 volte, è uno dei chimici più importanti al mondo. Oltre a diffondersi in ambito accademico, la sua ricerca è sfociata nel rilascio di brevetti e nella creazione di spin-off che stanno iniziando a lanciare le nuove celle sul mercato. Graetzel ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti, tra cui "l'Albert Einstein World Award of Science" nel 2012. È membro di numerose società ed è stato insignito di diverse lauree honoris causa. La cerimonia ufficiale di assegnazione del premio Marcel Benoist si svolgerà il 19 novembre 2013 presso il PF di Losanna. Questo riconoscimento, definito il «premio Nobel svizzero», viene conferito ogni anno dal 1920 a scienziati residenti in Svizzera per l'importanza delle loro ricerche e dell'impatto di queste ultime sulla nostra vita (per maggiori informazioni: www.marcel-benoist.ch). La collaborazione avviata nel 2010 con la fondazione Scienza e gioventù prosegue anche quest'anno. Michael Graetzel ha dato la sua disponibilità ad esaminare i progetti della fondazione, contribuendo così a favorire l'interesse reciproco e i contatti tra diverse generazioni di scienziati.