IT   EN

Ultimi tweet

Vino, nel 2019 la Svizzera ospiterà il Congresso e l'Assemblea generale dell' OIV

L'Organizzazione internazionale della vigna e del vino (OIV), in occasione dell'Assemblea generale del 28 ottobre 2016 in Brasile, ha designato la Svizzera come Paese ospite del 42esimo Congresso mondiale della vigna e del vino 2019. Dal 22 al 26 luglio 2019 circa cinquecento esperti da tutto il mondo si riuniranno nella regione di Ginevra-Lavaux e avranno l'opportunità di assistere allo spettacolo della Fête des Vignerons.

La Svizzera accoglie con entusiasmo la decisione dell'OIV. Membro di questa organizzazione dal 1934, è stata Paese ospite in due occasioni, nel 1935 e nel 1977. Accogliere le delegazioni dei 46 Stati membri permetterà di potenziare i contatti con i nostri partner internazionali e di favorire l'eco della viticoltura svizzera all'estero.

La Svizzera, centro della viticoltura mondiale per una settimana
La Svizzera è sempre stata molto attiva all'interno dell'OIV. A cadenza regolare i suoi delegati hanno assunto regolarmente la presidenza di
commissioni e gruppi di esperti. L'organizzazione del Congresso e dell'Assemblea generale offrono una visibilità mondiale alla viticoltura svizzera. Sarà possibile confermare il posizionamento dal profilo qualitativo dei nostri vini, nonché dei nostri programmi di ricerca e di formazione. Le visite tecniche saranno l'occasione di presentare la varietà delle innovazioni nella viticoltura e nell'enologia nonché di promuovere le offerte enoturistiche delle diverse regioni del Paese. In questa edizione svizzera i partecipanti avranno inoltre l'opportunità di assistere a una rappresentazione della Fête des Vignerons, la più grande manifestazione storica che celebra la vigna e il vino, che inizierà
contemporaneamente a Vevey.

Un progetto unificante, ricco e diversificato
L'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG), rappresentante ufficiale della Svizzera presso l'OIV e promotore del progetto, ha affidato l'organizzazione del Congresso e dell'Assemblea generale all'Associazione OIV 2019, appositamente istituita e supportata da un ampio comitato di sostegno, grazie al quale Ginevra accoglierà le conferenze e l'Assemblea generale. Le visite tecniche e gli eventi connessi avranno luogo nel Canton Vaud e nelle varie regioni vinicole del Paese. Durante tutte le attività del Congresso le protagoniste saranno la qualità dei vini e la ricchezza delle vigne svizzere.

Il ruolo dell'OIV - l'importanza per la Svizzera
L'OIV è un'organizzazione intergovernativa a carattere scientifico e tecnico con comprovata competenza nel settore enologico. L'OIV, in particolare, contribuisce all'armonizzazione internazionale delle pratiche e norme esistenti e indica ai suoi membri le misure che consentono di tener conto delle preoccupazioni di produttori, consumatori e altri attori della filiera vitivinicola. Le risoluzioni dell'OIV concernenti le pratiche enologiche e i metodi d'analisi, ad esempio, sono per lo più riprese nella legislazione dell'Unione europea e in quella svizzera. Di conseguenza la Svizzera partecipa alle decisioni e beneficia direttamente di tali scambi senza i quali l'elaborazione di politiche coerenti risulterebbe più difficile.

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.