IT   EN

Ultimi tweet

VIDEO La prevenzione delle malattie andrologiche-intervista prof. G. Franco, SIA

 

Intervista al prof. Giorgio Franco, presidente della Società italiana di andrologia (Sia) in occasione del congresso di urologia 2015 a Riccione.
La prevenzione nel maschio adolescente è importante contro patologie lievi fino alle piu' gravi come infertilità e tumori.


Non c'è piu' la visita di leva per la diagnosi precoce e manca momento specifico che sostituisca questo screeningi massa.
La prevenzione secondaria su questi ragazzi deve metter in evidenze delle alterazioni come il varicocele, il criptorchidismo o i noduli.
Durante il congresso si è data molto importanza all'autopalpazione del testicolo e alla coscienza della prevenzione.

Le regole dell'autopalpazione:

    -Affinare il ‘tatto’. Prendere il testicolo nel palmo delle mani, prima l’uno e poi l’altro. Le dimensioni potrebbero non essere uguali; ovvero l’uno potrebbe risultare più grande dell’altro;
    -Esaminare il testicolo. Ogni testicolo va esaminato facendolo ruotare delicatamente tra pollice e indice di entrambe le mani.
    -Andare a caccia di noduli. Con le dita, andare alla ricerca di noduli duri, gonfiori morbidi o tondeggianti, diversa tessitura della superficie testicolare o anomalie che devono essere immediatamente riferiti al medico
    -Essere costanti. La manovra va effettuata una volta al mese. È bene, per non dimenticarsene, segnare la data dell’ultimo auto-esame sul calendario.
    -Scegliere il momento. Quello più indicato per eseguire la palpazione dei testicoli è dopo un bagno caldo, quando cioè il sacco scrotale è rilassato
    -Ripetere il gesto. La ripetizione costante e regolare dell’autopalpazione potrà consentire una diagnosi precoce del tumore del testicolo.


http://www.salutedomani.com/article/tumore_del_testicolo_boom_di_casi_45_in_30_anni_19717

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.