IT   EN

Ultimi tweet

Video Degenerazione maculare DMLE: l' importanza della diagnosi precoce- dr.ssa M. Varano, Roma

Intervista alla d.ssa Monica Varano, responsabile del Servizio Retina Medica IRCCS Fondazione G.B. Bietti di Roma.

Riconoscere i dettagli di un volto caro, leggere un bel libro, versare il caffè in una tazza. Sono solo alcuni degli atti quotidiani negati a chi è stato colpito dalla degenerazione maculare legata all’età, la prima causa di ipovisione nel mondo occidentale nelle persone sopra i 50 anni.

Una malattia fortemente invalidante, che si calcola colpisca in Italia circa un milione di persone, e per la quale recentemente il Ssn ha reso disponibili nuove ed efficaci armi, rese però meno potenti da una diagnosi troppo spesso tardiva. Infatti una recente indagine statistica condotta da GfK Eurisko, presentata l’altro giorno a Roma, ha fatto emergere come questa malattia sia poco conosciuta e di conseguenza sottodiagnosticata in Italia: nella popolazione più a rischio, quella degli over 50, il 16% (ben 3,8 milioni) non ha mai fatto una visita oculistica e solo il 40% l’ha fatta nell’ultimo anno.

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.