IT   EN

Ultimi tweet

Video Cheratosi attinica, lesione e campo di cancerizzazione-dott.ssa O. De Pita', Roma

 
 
Intervista alla dottoressa Ornella De Pità, Past President ADOI, Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani, membro del Direttivo e dermatologo presso il Laboratorio di Immunologia e Allergologia dell’IDI di Roma.
 
 
 
Una cura innovativa per il trattamento dei tumori cutanei, un ciclo di terapia di due o tre giorni con un’unica somministrazione topica quotidiana, per trattare rapidamente le lesioni da cheratosi attinica, malattia della cute di cui soffrono milioni di persone in Italia e nel mondo.
 
Arriva in Italia Picato®, gel a base di ingenolo mebutato, frutto dell’impegno di LEO Pharma, azienda farmaceutica danese leader in Dermatologia.
«Nella cheratosi attinica il cosiddetto “campo di cancerizzazione” si presenta come cute apparentemente sana che circonda la lesione visibile-spiega l'esperto- Generalmente si osservano, a circa 7 centimetri di distanza dalla lesione primitiva, cellule mutate a diversi stadi di differenziazione che possono trasformarsi in lesioni cancerose; per questo è necessario estendere l’area da trattare anche a queste zone ed eventualmente identificare queste lesioni precancerose non visibili, con la microscopia confocale». 
 
 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.