IT   EN

Ultimi tweet

TUMORE PROSTATA: OK DA EUROPA (CHMP) PER ENZALUTAMIDE

Via libera da parte della CHMP (Committee for Medicinal Products for Human Use) dell'EMA, all'uso delle capsule di enzalutamide per il trattamento di uomini asintomatici o lievemente sintomatici con cancro prostatico metastatico resistente alla castrazione, per i quali la chemioterapia non è ancora indicata clinicamente.

«Per gli urologi questo via libera da parte della CHMP rappresenta un importante punto di svolta verso la disponibilità di enzalutamide a livello europeo. Questo farmaco, oltre ad essere efficace, è ben tollerato e contribuisce a migliorare la qualità di vita dei pazienti», dichiara Bertrand Tombal, Chairman della divisione di Urologia e professore di Fisiologia all'Università Cattolica di Louvain (UCL).

Nel trattamento di questi pazienti enzalutamide ha infatti dimostrato un impatto significativo, rispetto al placebo, nella sopravvivenza, riducendo il rischio di morte del 29%. In particolare ha diminuito il rischio di decesso o progressione radiografica dell'81% e ha permesso ai pazienti di ritardare la necessità di ricorrere alla chemioterapia.

«Oltre all'efficacia e sicurezza verso placebo, il farmaco presenta il vantaggio addizionale di non richiedere una terapia concomitante con steroidi e di necessitare di un monitoraggio non stringente e agevole, quindi, rendendo il trattamento più semplice per medici e pazienti –conclude l’esperto- La mia speranza è che la Commissione europea segua questa opinione offrendo una nuova opzione terapeutica a quei pazienti non idonei alla chemioterapia».

Paola Gregori

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.