IT   EN

Ultimi tweet

Tumore ovaio: risultati positivi con trabectedina (Yondelis*) nello studio di fase IV "NIMES-ROC". Forum sul cancro ovarico a Cordoba

Gli oncologi si riuniscono oggi a Cordoba (Spagna) nell'ambito dell'ottava edizione dell'Ovarian Cancer Forum. L'incontro, inaugurato dal Ministro della Salute dell'Andalusia, Jesus Aguirre, ha lo scopo di affrontare le questioni più attuali sulla cura del cancro ovarico.

Tra gli argomenti in programma anche i recenti dati di uno studio di Fase IV, NIMES-ROC, che valuta l'efficacia e la tollerabilità di Yondelis® in pazienti con cancro ovarico in tutta Europa. I risultati di questo studio, in cui la maggior parte dei pazienti aveva ricevuto due o più linee di trattamento precedente, hanno mostrato una sopravvivenza libera da progressione di 11,4 mesi, una cifra superiore a quella ottenuta nello studio che ha portato all'approvazione del farmaco, 9,2 mesi nei pazienti in seconda linea di trattamento.

Questi dati mostrano che, anche in pazienti con prognosi peggiore, la combinazione di trabectedina + DLP (doxorubicina liposomiale pegilata) fornisce un beneficio clinico in questa patologia.

Per quanto riguarda i progressi nel trattamento e nell'evoluzione dell'approccio terapeutico per le pazienti con cancro ovarico, la dottoressa María Jesús Rubio, del Servizio di Oncologia Medica dell'Ospedale Universitario Reina Sofía di Cordoba e organizzatrice di questo evento, sottolinea che "oggi, non stiamo parlando di un solo cancro ovarico, ma di 5 diversi sottotipi. Stiamo iniziando ad adattare il trattamento a seconda del tipo. Implementare che le pazienti sono operate da team specializzati, approfondire la conoscenza molecolare della malattia e indagare il ruolo dei nuovi trattamenti e delle attuali terapie nel cancro ovarico sono le sfide più immediate nell'approccio del cancro ovarico".

I sintomi del cancro ovarico non sono specifici e si confondono facilmente con quelli di qualsiasi altra malattia, il che può portare ad un ritardo nella diagnosi. "Poichè questo tipo di cancro non manifesta sintomi facilmente identificabili, la consapevolezza e la diagnosi precoce del cancro ovarico sono aspetti da affrontare", conclude la dottoressa Rubio.

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.