Questi 4 tumori rappresentano anche il maggior numero di decessi per cancro. Quasi un quarto di tutti i decessi per cancro sono dovuti a tumore polmonare, più che tumori al seno, alla prostata e al colon-retto combinati.

  • I tassi di mortalità per cancro al polmone sono diminuiti del 51% dal 1990 al 2017 tra gli uomini e del 26% dal 2002 al 2017 tra le donne. Dal 2013 al 2017, i tassi di nuovi casi di cancro al polmone sono diminuiti del 5% all'anno negli uomini e del 4% all'anno nelle donne. Le differenze riflettono i modelli storici nell'uso del tabacco, in cui le donne hanno iniziato a fumare in gran numero molti anni dopo rispetto agli uomini e sono state più lente a smettere. Tuttavia, i modelli di fumo non sembrano spiegare i più alti tassi di cancro al polmone segnalati nelle donne rispetto agli uomini nati intorno agli anni '60.
  • Il tasso di mortalità per cancro al seno è diminuito del 40% dal 1989 al 2017 tra le donne.
  • Il tasso di mortalità per cancro alla prostata è diminuito del 52% tra il 1993 e il 2017 tra gli uomini.
  • I tassi di mortalità per cancro del colon-retto sono diminuiti del 53% dal 1980 al 2017 tra gli uomini e del 57% dal 1969 al 2017 tra le donne.

Progressi nel trattamento

Il calo più marcato delle morti per cancro si è verificato per il melanoma , in parte a causa dei farmaci immunoterapici Yervoy (ipilimumab) e Zelboraf (vemurafenib), che la FDA ha approvato nel 2011. Il tasso di mortalità complessiva per melanoma è diminuito del 7% all'anno durante il 2013- 2017 nelle persone dai 20 ai 64 anni, 1% all'anno nelle persone dai 50 ai 64 anni e dal 5% al ??6% nelle persone di età pari o superiore a 65 anni. I progressi nella fascia di età superiore a 65 anni sono particolarmente significativi, poiché i tassi prima del 2013 erano aumentati.

"Le diminuzioni accelerate nella mortalità per cancro al polmone e nel melanoma, che stiamo vedendo, sono probabilmente dovute almeno in parte ai progressi nella cura del cancro negli ultimi dieci anni, come l'immunoterapia", ha affermato William G. Cance, MD, capo medico e ufficiale scientifico dell'American Cancer Society, in una dichiarazione. "Sono un profondo promemoria della rapidità con cui quest'area di ricerca si sta espandendo e ora stanno portando a una vera speranza per i malati di cancro"

I miglioramenti nelle terapie mirate e in altri trattamenti hanno contribuito a guidare i progressi per alcuni tipi di leucemia e linfoma . Ad esempio, il tasso di sopravvivenza relativa a 5 anni per la leucemia mieloide cronica è aumentato dal 22% a metà degli anni '70 al 70% per quelli diagnosticati tra il 2009 e il 2015 e la maggior parte delle persone trattate con inibitori della tirosina chinasi ora hanno un'aspettativa di vita quasi normale.

Adolescenti e nei giovani adulti

Ogni anno, i ricercatori dell'American Cancer Society includono una sezione speciale in Fatti e cifre sul cancro che evidenzia un problema di ricerca o assistenza sul cancro. Quest'anno l'argomento è il cancro negli adolescenti e nei giovani adulti (AYA). Nel 2020, i ricercatori prevedono che ci saranno 89.500 nuovi casi di cancro e 9.270 decessi per cancro tra gli AYA, dai 15 ai 39 anni.

Mentre ulteriori ricerche si concentrano su questi pazienti, stiamo imparando di più su come si sviluppano e vengono trattati meglio i tumori in questa fascia di età.

  • Gli AYA hanno maggiori probabilità di essere diagnosticati in una fase avanzata a causa di ritardi nella diagnosi dovuti alla rarità del cancro in questa fascia di età, tassi più alti non assicurati e tassi più elevati di malattia aggressiva.
  • I pazienti con AYA hanno un alto rischio di effetti a lungo termine e in ritardo , tra cui infertilità, disfunzione sessuale, problemi cardiaci e tumori futuri.
  • Gli adolescenti (di età compresa tra 15 e 19 anni) presentano un mix unico di tipi di cancro, inclusi i tumori infantili (come la leucemia linfocitica acuta), i tumori degli adulti (come il carcinoma tiroideo e il carcinoma della pelle del melanoma) e un rischio più elevato di linfoma. Ad esempio, il linfoma di Hodgkin rappresenta il 13% dei casi di cancro negli adolescenti rispetto al 9% in età 20-29 anni e al 3% in età 30-39 anni.
  • Nel 2020, i tumori più comunemente diagnosticati saranno il carcinoma cutaneo della tiroide , del testicolo e del melanoma tra 20 e 29 anni e il seno, la tiroide e il melanoma tra 30 e 39 anni.
  • La leucemia è la principale causa di morte per cancro negli uomini e nelle donne di età compresa tra 15 e 29 anni, mentre i tumori al cervello e al seno sono le principali cause di morte negli uomini e nelle donne, rispettivamente, di età compresa tra 30 e 39 anni. Sebbene il cancro cervicale sia altamente prevenibile attraverso il vaccino HPV e lo screening, è la seconda causa di morte per cancro tra le donne di età compresa tra 20 e 39 anni.
  • Durante il periodo 2007-2016, i più alti aumenti nei tassi di incidenza del cancro alla tiroide si sono verificati tra gli adolescenti, il 4,9% all'anno tra i maschi e il 4,1% all'anno tra le femmine.
  • Negli adulti di età compresa tra 20 e 39 anni, i tassi sono aumentati per i tumori del colon-retto (3% -6% all'anno), dell'endometrio (3%), dei reni (3%) e della mammella (0,2% -2%), con maggiore rapidità aumenta tra quelli sui vent'anni.

Altri punti salienti del rapporto:

  • Il tasso complessivo di nuovi casi di cancro negli uomini è rimasto pressoché invariato per tutto il 2016 dopo essere diminuito in modo significativo dal 2007 al 2014, a causa del rallentamento del declino del carcinoma del colon-retto e della stabilizzazione dei tassi di carcinoma della prostata. I ricercatori attribuiscono un brusco calo delle diagnosi di cancro alla prostata dal 2007 al 2014 a una riduzione dei test del PSA a seguito delle raccomandazioni della Task Force dei servizi preventivi statunitensi contro l'uso di routine del test a causa delle crescenti preoccupazioni sulla diagnosi eccessiva e il trattamento eccessivo.
  • Il tasso complessivo di nuovi casi di cancro nelle donne è rimasto pressoché invariato negli ultimi decenni. Mentre i casi di cancro al polmone hanno continuato a diminuire, il calo dei casi di cancro del colon-retto è rallentato e altri tumori comuni nelle donne sono aumentati o sono rimasti invariati.
  • I tassi di incidenza del cancro al seno sono leggermente aumentati, di circa lo 0,3% all'anno, dal 2004. Ciò può essere dovuto in parte all'aumento dei tassi di obesità e alla riduzione dei tassi di fertilità .
  • I tassi di nuovi casi continuano ad aumentare per i tumori del rene, del pancreas , del fegato e della cavità orale e della faringe (tra i bianchi non ispanici) e il carcinoma della pelle del melanoma. Il cancro al fegato sta aumentando più rapidamente, dal 2% al 3% annuo nel periodo 2007-2016, sebbene il ritmo sia rallentato rispetto agli anni precedenti.
  • Il tasso di sopravvivenza relativa a 5 anni per tutti i tumori combinati diagnosticati nel periodo 2009-2015 è stato complessivamente del 67%, del 68% nei bianchi e del 62% nei neri.
  • La sopravvivenza del cancro è migliorata dalla metà degli anni '70 per tutti i tumori più comuni ad eccezione dei tumori cervicali ed endometriali. Una mancanza di miglioramento dei tassi di sopravvivenza riflette in gran parte la mancanza di importanti progressi terapeutici per i pazienti i cui tumori si sono diffusi o sono tornati.

"Cancer Statistics 2020" è disponibile su cacancerjournal.com , mentre "Cancer Facts & Figures 2020" è disponibile su cancer.org/statistics .