IT   EN

Ultimi tweet

Tumore del polmone non a piccole cellule: Commissione Europea approva atezolizumab e chemioterapia in prima linea

Roche ha annunciato che l’approvazione e la concessione da parte della Commissione Europea all'immissione in commercio di atezolizumab in associazione con chemioterapia (carboplatino e Abraxane® [paclitaxel legato all'albumina; nab-paclitaxel]), per il trattamento iniziale (prima linea) di adulti con carcinoma polmonare non squamoso non a piccole cellule (NSCLC) metastatico e con carcinoma polmonare senza mutazione di EGFR o ALK-positivo.

"Questa approvazione segna un ulteriore passo avanti per chi è affetto da carcinoma polmonare non squamoso non a piccole cellule, offrendo una nuova opzione terapeutica per i pazienti in Europa", ha dichiarato Sandra Horning, MD, Chief Medical Officer di Roche e Head of Global Product Development. "La combinazione con atezolizumab amplia le opzioni terapeutiche e offre ai medici flessibilità nelle scelte terapeutiche associando immunoterapia e chemioterapia, il che è importante, data la complessità del cancro al polmone".

L'approvazione si basa sui risultati dello studio di Fase III IMpower130, che ha dimostrato che la terapia combinata con atezolizumab aiuta i pazienti a vivere significativamente più a lungo, rispetto alla sola chemioterapia (sopravvivenza complessiva mediana [OS]=18.6 contro 13.9 mesi; hazard ratio [HR]=0.79; 95% CI: 0.64-0.98; p=0.033) nella popolazione intention-to-treat wild-type (ITT-WT). L’associazione con atezolizumab ha inoltre ridotto significativamente il rischio di peggioramento della malattia o di morte (sopravvivenza libera da progressione [PFS]) rispetto alla sola chemioterapia (PFS mediana=7.0 contro 5.5 mesi; HR=0.64; 95% CI: 0.54-0.77; p<0.0001) nella popolazione ITT-WT. 1] Il profilo di sicurezza della terapia combinata con atezolizumab è risultato coerente con quanto osservato negli studi precedenti.

Il carcinoma polmonare è la prima causa di morte per cancro a livello globale, e ogni anno 1,76 milioni di persone muoiono a causa di questa malattia, il che significa oltre 4.800 decessi al giorno in tutto il mondo. [2] Il NSCLC è il tipo di carcinoma polmonare più diffuso e rappresenta circa l'85% di tutti i casi. [3]

Attualmente, Roche ha in corso nove studi di Fase III sul carcinoma polmonare per valutare atezolizumab da solo o in associazione con altri farmaci per diversi tipi di carcinoma polmonare. Roche ha un ampio programma di sviluppo per atezolizumab, tra cui molteplici studi di Fase III sia in corso che programmati, su carcinomi polmonari, genitourinari, cutanei, mammari, gastrointestinali, ginecologici e tumori di testa e collo. Gli studi comprendono la valutazione di atezolizumab sia da solo che in associazione con altri farmaci.

Bibliografia


[1] Capuzzo F et al. IMpower130: Progression-free survival (PFS) and safety analysis from a randomised phase 3 study of carboplatin + nab-paclitaxel (CnP) with or without atezolizumab (atezo) as first-line (1L) therapy in advanced non-squamous NSCLC. Presented at: European Society for Medical Oncology (ESMO) 2018 Conference, 22 October 2018, Munich, Germany. Abstract #LBA53.
[2] World Health Organization. GLOBOCAN 2018; Lung Cancer: Estimated cancer incidence, mortality and prevalence worldwide. Available from: http://gco.iarc.fr/today/data/factsheets/cancers/15-Lung-fact-sheet.pdf. 
[3] American Cancer Society. What Is Non-Small Cell Lung Cancer? [Internet]: Available from: https://www.cancer.org/cancer/non-small-cell-lung-cancer/about/what-is-non-small-cell-lung-cancer.html

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.