IT   EN

Ultimi tweet

TUMORE AL POLMONE, PROGRAMMA DI SCREENING AL CHUV DI LOSANNA

Il cancro del polmone è la principale causa di morte per cancro. In Svizzera provoca circa 3300 morti ogni anno. I tumori polmonari vengono spesso diagnosticati molto tardi, in una fase già avanzata. Questi vari elementi hanno portato il  comitato nazionale degli esperti di screening del cancro  a esaminare se lo screening per il cancro del polmone sarebbe saggio in Svizzera.

Dieci specialisti indipendenti di varie discipline hanno esaminato gli aspetti etici e l'efficacia clinica, nonché l'efficacia in termini di costi. Sulla base dei dati disponibili, hanno formulato una raccomandazione per la Svizzera. Raccomandano lo screening TC del torace a basso dosaggio (LDCT) per le persone a rischio, ad esempio ex fumatori o fumatori attivi in ????una determinata fascia di età.

Proiezioni da effettuare nell'ambito di un programma organizzato

Il comitato di esperti raccomanda espressamente di offrire lo screening del cancro del polmone tramite LDCT solo come parte di un programma di screening strutturato. Solo un programma del genere può garantire un'offerta accessibile ed equa su larga scala e garantire la qualità e la riproducibilità degli esami aggiuntivi, indicati dopo un esito sospetto, nonché un invito strutturato e mirato alla popolazione a rischio. Inoltre, ciò consentirebbe – previo adeguamento dell'ordinanza sulle prestazioni sanitarie – di esentare l'esame della franchigia, altra condizione essenziale per l'equo accesso. Come parte del processo di screening, dovrebbero essere seguite procedure standardizzate per i successivi esami diagnostici resi necessari da risultati sospetti,

Un programma pilota di screening è attualmente in preparazione nel Canton Vaud, grazie alla collaborazione tra i dipartimenti di pneumologia e radiologia del CHUV, nonché Unisanté e il dipartimento della salute e dell'azione sociale. Soggetto alla convalida da parte del Gran Consiglio, questo programma di salute polmonare mira a valutare i processi di screening attraverso uno studio di fattibilità prima della sua introduzione su scala più ampia. I termini concreti per la partecipazione a questo programma pilota saranno comunicati alla sua apertura, prevista per l'autunno 2023. 

Oggi in Svizzera non esiste ancora un programma di screening nazionale o cantonale per il cancro del polmone e lo screening non è rimborsato dalla LAMal. Di conseguenza, un gruppo di lavoro composto da vari specialisti che si sta preparando alla sua introduzione in Svizzera raccomanda di non effettuare lo screening mediante LDCT al di fuori di un programma di screening dedicato a questo scopo.

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.