IT   EN

Ultimi tweet

Torna l’ Open day “Il Meyer per amico”

Giochi, spettacoli, laboratori e tanta musica: l’ospedale pediatrico fiorentino è pronto ad aprire le sue porte per la grande festa “Il Meyer per amico”, il consueto open day promosso dalla Fondazione Meyer.

Quest’anno l’appuntamento dedicato a tutti i bambini e alle loro famiglie sarà davvero speciale perché il Meyer compie 125 anni: un traguardo importante da celebrare con un programma denso di iniziative, dalle 9.30 fino alle 18.

Una festa all’insegna della storia e della cultura
Protagonista della giornata sarà la lunga storia dell’ospedale pediatrico, con un emozionante allestimento di immagini d’epoca, concesse dall’Archivio di Stato e dall’Archivio storico Foto Locchi. E la presenza di Francesco Cappelli, discendente del fondatore dell’ospedale pediatrico Giovanni Meyer, renderà ancora più significativo questo doveroso omaggio alle origini. Ma protagonisti saranno anche molti degli enti e delle istituzioni che si occupano di cultura e che, con il Meyer, condividono una particolare attenzione ai bambini e alle loro esigenze ludiche e formative.

A dare il via ai festeggiamenti, come ogni anno, sarà il saluto delle autorità nella Hall serra: alle 9.30 prenderanno la parola Alberto Zanobini, Direttore Generale del Meyer, Stefania Saccardi, assessore al Diritto alla Salute Regione Toscana, Dario Nardella, sindaco di Firenze, Luigi Dei, rettore dell’Università di Firenze, Francesco Cappelli, discendente di Giovanni Meyer e Gianpaolo Donzelli, presidente Fondazione Meyer.

Il programma della giornata
Ad accogliere i visitatori, nel grande parco esterno della struttura, saranno le note irresistibili della Large Street Band, la banda dei sassofonisti itinerante. E sempre nel giardino saranno presenti gli agenti del Corpo Forestale dello Stato, con un Villaggio della natura, i Vigili del fuoco con i mezzi di soccorso e gli asinelli dell’Arciasino di Calenzano. In tutto l’ospedale saranno inoltre presenti i clown, i musicisti e i cagnolini della Pet Therapy, amici preziosi per i bambini ricoverati al Meyer.
Tra le new entry del programma, da segnalare il debutto di T’INcanto, il coro composto da otto degli operatori della Terapia intensiva neonatale del Meyer. A esibirsi anche i ragazzi dell’Ensemble Crescendo della Scuola di Musica di Fiesole e i bambini del Piccolo Coro Melograno. I burattini dei Pupi di Stac metteranno in scena un classico dell’infanzia “Cappuccetto Rosso”. Nel pomeriggio, è previsto un ospite speciale: l’illusionista Bustric, con uno spettacolo pieno di sogno e di magia. Tra i momenti formativi della giornata la presentazione dell’iniziativa “Il Meyer adotta la scuola” nell’ambito del progetto “Kids save lives”: medici e infermieri dell’ospedale pediatrico faranno dimostrazioni di rianimazione cardiopolmonare e disostruzione pediatrica, insegnando queste preziose tecniche salvavita ai ragazzi a partire dai dodici anni di età.

Come ogni anno, infine, sarà presente una delegazione della Fiorentina, squadra amica dei piccoli e dei ragazzi dell’ospedale.

All’ingresso dell’ospedale, sarà presente lo stand della Fondazione con i gadget per promuovere la raccolta fondi a favore del “Programma Play Therapy: perché al Meyer il gioco fa parte della cura”.

 

Laboratori per tutti i gusti
Tantissimi i laboratori che per tutto il giorno animeranno la festa, offrendo ai bambini momenti divertenti e al tempo stesso formativi. Con il Giardino di Archimede del Museo per la matematica sarà possibile scoprire come contavano gli antichi; l’Associazione Hayart metterà a disposizione fogli e colori per dare vita a un compagno di carta; l’illustratrice Virgola insegnerà a disegnare utilizzando piccoli oggetti; il Museo Gucci curerà un percorso a misura di bambino nella storia del costume; il Museo Galileo permetterà ai piccoli un “incontro” ravvicinato con il grande scienziato ed esperimenti con cannocchiali e microscopi; il Museo Ferragamo guiderà i bambini alla scoperta del mondo dei foulard; un team di “medici” e “infermieri” dell’Ospedale delle bambole si prenderà cura di bambole e bambolotti con piccoli e grandi problemi; la prestigiosa Scuola Holden di Torino, infine, proporrà un esperimento di scrittura creativa incentrata sull’ideazione di un mini-eroe.

Visite guidate alla scoperta dell’ospedale
L’open day rappresenta un’occasione per conoscere meglio l’ospedale e le sue attività. Grandi e piccini potranno quindi partecipare al “Meyer Tour”, visite guidate della struttura con partenze ogni mezz’ora, a cura della Direzione Infermieristica del Meyer e con l’Associazione Amici del Meyer. I bambini dai sei ai dieci anni potranno inoltre partecipare a “EsploriAmo il Meyer”, una visita gioco dell’ospedale a cura della Ludoteca.

Per tutta la giornata nella Hall serra ci sarà gratuitamente acqua (offerta da Sorgente Tesorino); frutta di stagione (offerta da CFT); gelati messi a disposizione dalla Sammontana; latte, panna e Smuthie della Mukki. Anche quest’anno, è prevista una merenda finale per tutti a base di schiacciata. E in regalo per i bambini palloncini e un adesivo in ricordo della giornata. Sempre per ricordare la giornata, sarà possibile farsi fotografare con i colorati dinosauri dell’iniziativa Cuccioli del Cuore della Conad del Tirreno.

Tutti gli eventi sono a titolo gratuito e il programma completo si può consultare alla pagina: www.meyerperamico.it

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.