IT   EN

Ultimi tweet

Tessuto 3-D nello spazio per studiare le malattie nella microgravita'

Un chip di tessuto midollare midollo osseo aiuterà i ricercatori a esplorare il modo in cui il corpo combatte le infezioni. Biolines. Foto: Biolines Laboratory, University of Pennsylvania

I modelli miniaturizzati di polmone e midollo osseo, rene, barriera ematoencefalica e cartilagine ossea partiranno il 30 aprile dall'International Space Station National Lab (ISS National Lab) su un razzo Falcon 9 da Cape Canaveral, in Florida. 

I modelli sono sistemi di chip tissutali 3D bioingegnerizzati. I ricercatori utilizzeranno i chip di tessuto  nello spazio per studiare l'invecchiamento e alcuni stati patologici che sembrano essere accelerati in microgravità e poi, in seguito, per testare i potenziali effetti dei farmaci su quei tessuti. I progetti hanno lo scopo di fornire informazioni che accelereranno lo sviluppo di trattamenti per i calcoli renali, l'artrite e altre condizioni che ci riguardano qui sulla Terra.

Ogni progetto è finanziato attraverso l' iniziativa Tissue Chips in Space , che è una collaborazione tra l'ISS National Lab e il National Institutes of Health's National Center for Advancing Translational Sciences (NCATS) e National Institute of Biomedical Imaging e Bioingegneria. 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.