IT   EN

Ultimi tweet

Terapie contro il cancro: IOR, premiata la ricerca di Andrea Alimonti

Andrea Alimonti, group leader presso l’Istituto oncologico di ricerca (IOR), in via di affiliazione all’USI (Facoltà di scienze biomediche), è uno dei destinatari degli ultimi ERC Consolidator Grant, finanziamenti competitivi erogati dal Consiglio europeo della ricerca ai ricercatori che stanno appunto “consolidando” il proprio percorso scientifico.

Il prof. Alimonti ha ricevuto la borsa, che ammonta a circa 2 milioni di CHF, per il progetto Dual targeting of senescence and tumor immunity for cancer therapy. Per il ricercatore si tratta del secondo ERC Grant, dopo lo Starting vinto nel 2010.  

Salgono così a 9 i fondi ERC attratti in Ticino dal 2007 ad oggi, a conferma di un settore – quello della ricerca scientifica – cresciuto grazie anche all’impulso della nostra Università: dei 9 ERC, tre sono stati infatti ottenuti da ricercatori USI (Michele Parrinello con due ERC Advanced Grant per PUSHBOUND e VARMET, e Michael Bronstein, con un ERC Starting Grant per COMET), gli altri da ricercatori attivi in istituti affiliati all’USI quali IRB (due Advanced Grant per Antonio Lanzavecchia con IMMUNExplore e BROADimmune, e un Advanced Grant per Federica Sallusto con PREDICT) e IDSIA (istituto affiliato a USI e SUPSI, che vanta lo Starting Grant di Fabrizio Grandoni), o in via di affiliazione (Andrea Alimonti, IOR, con uno Starting e un Consolidator). 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.