IT   EN

Ultimi tweet

Terapia, Roche: Avastin (bevacizumab) e Lucentis (ranibizumab) sono farmaci diversi

Degenerazione maculare senile lucentis

Nota Roche:

Relativamente alle notizie circa l’avvio di un’indagine da parte delle procure di Roma e Torino, Roche dichiara di non aver alcuna informazione e pertanto ritiene inopportuno fornire commenti al riguardo.

Roche ribadisce la correttezza del proprio operato e della propria posizione e conferma la fiducia nel fatto che le sue ragioni saranno pienamente affermate. Nel ribadire che ricorrerà al TAR del Lazio nei confronti del provvedimento dell'AGCM, a tutela della propria immagine e dei propri diritti, Roche ribadisce che Avastin (bevacizumab) e Lucentis (ranibizumab) sono farmaci diversi - per composizione, struttura e modalità di somministrazione - studiati e sviluppati per scopi terapeutici differenti: Avastin (bevacizumab) è un farmaco oncologico, mentre Lucentis (ranibizumab) è un farmaco ad uso oftalmico.

A questo proposito, Roche sottolinea che l'utilizzo oftalmico di Avastin (bevacizumab) non è mai stato autorizzato da alcuna agenzia regolatoria, e pertanto non esiste alcun rapporto concorrenziale tra Avastin (bevacizumab) e Lucentis (ranibizumab), e neppure tra Roche e Novartis in ambito oftalmico. Roche rifiuta pertanto ogni addebito e precisa che i contatti con Novartis menzionati dall'Antitrust non avevano alcuna natura anti competitiva ma esprimevano la preoccupazione nel constatare che un farmaco studiato, sviluppato, registrato e utilizzato in tutto il mondo per le sue indicazioni in oncologia, potesse venire manipolato, potenzialmente contaminato e comunque impropriamente utilizzato in indicazioni prive di qualsiasi approvazione da parte delle Autorità sanitarie mondiali, con rischio per la sicurezza e la salute stessa dei pazienti.

Roche non sostiene né promuove l’uso di Avastin (bavacizumab) – o di qualsiasi altro farmaco – per un’indicazione diversa da quella per la quale è stato approvato (definito “off-label”). Come ogni azienda farmaceutica, Roche è tenuta per legge all’immediata segnalazione degli eventi avversi relativi all’impiego dei suoi farmaci, siano essi utilizzati secondo indicazione o fuori indicazione (“off - label”). Pertanto, e lungi dall’essere frutto di una presunta strategia, le modifiche al foglietto illustrativo (RCP) di Avastin (bevacizumab) sono state approvate autonomamente dalle Autorità Regolatorie competenti a seguito delle segnalazioni da parte di Roche in merito agli eventi avversi per l'uso intravitreale di Avastin (bevacizumab), nel rispetto dei suoi obblighi di Farmacovigilanza. Roche è riconosciuta universalmente per il rigore scientifico, l’integrità etica e l’impegno in ricerca e sviluppo al servizio dei pazienti. Valori cui l’azienda continuerà a ispirarsi per garantire ai pazienti l’accesso alle terapie più innovative.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.