IT   EN

Ultimi tweet

Tatuaggi: Contestata piu' della meta' dei colori

L’Associazione dei chimici cantonali svizzeri (ACCS) ha analizzato oltre 200 colori per tatuaggi e trucco permanente disponibili sul mercato svizzero. Ne è risultata un’elevata percentuale di contestazioni del 56%.

Per questioni di protezione della salute, l’uso frequente di prodotti inammissibili è inaccettabile. Quale prima misura, saranno rafforzati i controlli alle frontiere in collaborazione con l’Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV) e la Direzione generale delle dogane. I tatuaggi possono comportare rischi per la salute. A chi è interessato l’USAV raccomanda di informarsi bene prima di farsi tatuare.

Nell’ambito della campagna ispettiva «Colori per tatuaggi e make-up permanente» dell’ACCS sono stati controllati 229 prodotti, di cui 206 colori per tatuaggi e 23 per trucco permanente. Più della metà dei colori per tatuaggi è risultata pericolosa per la salute ed è stata decretata vietata. Tre campioni (13%) dei prodotti per il trucco permanente non corrispondevano alle disposizioni legali. Un gran numero di prodotti contiene pigmenti e conservanti non ammessi. In un prodotto su venti, i colori non erano dichiarati correttamente. I colori contestati sono stati tolti dal mercato e i rispettivi studi di tatuaggi hanno dovuto pagare la tassa per le analisi dei campioni contestati. 

Troppo pochi controlli autonomi negli studio
Già nel 2009 e nel 2011 sono stati effettuati controlli di questo tipo. Nel 2009, quattro prodotti su cinque sono stati contestati e nel 2011 un campione su due. L’elevata percentuale di contestazioni del controllo più recente è da una parte dovuta all’aumento delle analisi rispetto agli anni precedenti. Dall’altra parte negli studio controllati per la prima volta sono stati trovati molti prodotti per cui l’USAV aveva già messo in guardia dopo le campagne precedenti. Gli stessi prodotti compaiono anche nel Sistema di allerta rapido europeo RAPEX. Molti tatuatori non s’impegnano a sufficienza nell’ambito dei controlli autonomi e usano prodotti che non sono ammessi per legge.

Misure prese
I tatuaggi possono comportare rischi per la salute. A chi è interessato l’USAV raccomanda di informarsi bene prima di farsi tatuare. Per aiutare i tatuatori e orientare i consumatori, sul sito dell’USAV si trova una raccolta di informazioni a riguardo.  In collaborazione con i chimici cantonali e la Direzione generale delle dogane, l’USAV controllerà i colori per tatuaggi già all’entrata attraverso le frontiere. Nell’ambito della prossima revisione dell’ordinanza sulle derrate alimentari e gli oggetti d’uso, è previsto integrare un obbligo di dichiarazione per gli studio di tatuaggi. Inoltre, si fisserà la frequenza dei controlli degli studi da parte delle autorità cantonali.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.