IT   EN

Ultimi tweet

TAR del Lazio respinge ricorso SOI contro AIFA su Bevacizumab (Avastin*)

"Considerato che il danno paventato da parte ricorrente per i pazienti che devono utilizzare il farmaco bevacizumab-avastin non assume il connotato della gravità e irreparabilità perchè, come affermato dall’Aifa e confermato, con dichiarazione, riportata a verbale, dell’Avvocatura generale dello Stato, il farmaco è presente nei centri oculistici ad alta specializzazione presso ospedali pubblici individuati dalla Regione;

Ritenuto, anche in considerazione delle ragioni, esplicitate nella difesa dell’Aifa, che sono alla base della determina impugnata, prevalente l’interesse pubblico alla somministrazione del farmaco con le modalità individuate nella delibera impugnata; Ritenuto pertanto che non sussistono i presupposti per la sospensione della delibera impugnata ma che, peraltro, la questione controversa, per la indiscussa rilevanza, richiede un approfondimento proprio della fase di merito, che viene fissato alla data del 21 aprile 2015.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Terza Quater) respinge la suindicata domanda incidentale di sospensione".

Il Tar del Lazio dunque  ha respinto il ricorso della Società oftalmologica italiana (Soi) sulla sospensione della determina Aifa per l'utilizzo off label di bevacizumab (Avastin*) per la degenerazione maculare senile. A prevalere è stato, secondo i giudici, l'interesse pubblico alla somministrazione del farmaco.

LA SENTENZA

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.