IT   EN

Ultimi tweet

Swissmedic concorda una collaborazione più stretta con l’autorità partner britannica

Il consigliere federale Alain Berset ha aperto oggi a Interlaken l’incontro internazionale dei direttori delle autorità competenti in materia di medicamenti e agenti terapeutici. Il vertice, che dura due giorni e a cui partecipano circa 75 rappresentanti di autorità di 23 Paesi, si svolge per la prima volta in Svizzera ed è organizzato dall’Istituto svizzero per gli agenti terapeutici Swissmedic.

L’incontro annuale delle autorità competenti in materia di medicamenti e agenti terapeutici promuove lo scambio di informazioni tra le autorità e il miglioramento della rete che le unisce. Tra gli argomenti trattati durante l’«11° vertice delle Heads of Medicines Agencies» vi sono la trasparenza a livello di regolamentazione e le buone prassi nella collaborazione e nel dialogo con i gruppi d’interesse. 

A margine dell’incontro Swissmedic ha concordato una collaborazione più stretta con l’autorità partner della Gran Bretagna. Il relativo Memorandum of Understanding (MoU) è stato firmato lunedì dal Dr. Ian Hudson, direttore della Medicines and Healthcare products Regulatory Agency (MHRA) e da Jürg H. Schnetzer, direttore di Swissmedic.

Queste due istituzioni ritengono che l’interconnessione tra le autorità partner sia uno strumento importante per affrontare le sfide comuni, come la globalizzazione della ricerca sugli agenti terapeutici e della relativa produzione e la sempre maggiore complessità degli sviluppi scientifici e tecnologici.

L’accordo getta le fondamenta per lo scambio reciproco di informazioni e per  progetti bilaterali e funge anche da base per una collaborazione più intensa nell’ambito delle iniziative multilaterali.

Conformemente alle direttive del mandato di prestazioni, Swissmedic è tenuto a migliorare la collaborazione internazionale, in particolare con le autorità competenti in materia di agenti terapeutici dell’UE e dei Paesi di interesse strategico per la Svizzera. La MHRA è una delle autorità principali in Europa e vanta la migliore rete internazionale; nell’Unione europea svolge inoltre un ruolo guida in molti ambiti della perizia scientifica. Per Swissmedic la futura collaborazione con la MHRA rappresenta quindi un importante completamento della rete internazionale creata nel corso degli ultimi anni.


 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.