IT   EN

Ultimi tweet

Superati 8,5 milioni di abitanti in Svizzera ma in calo nel Ticino

La popolazione della Svizzera è aumentata dello 0,7% rispetto al 2017, superando nel 2018 la soglia degli 8,5 milioni di abitanti. Eccetto nei Cantoni di Neuchâtel e del Ticino, dove la popolazione è in calo, in tutti gli altri cresce.

Grazie alle migrazioni interne, Friburgo, Vallese e Svitto sono i Cantoni che guadagnano il maggior numero di abitanti. Sono questi i risultati definitivi della statistica della popolazione e delle economie domestiche dell’Ufficio federale di statistica (UST).

Nel 2018 la popolazione della Svizzera ammontava a 8 544 500 persone, contro gli 8 484 100 del 2017. Benché ancora in rialzo, la crescita demografica (+0,7%) è quella più contenuta tra quelle registrate nell’ultimo decennio. Su scala cantonale, Svitto, Friburgo (+1,2%), Zugo, Zurigo, Argovia (+1,1%), Turgovia (+1,0%), Ginevra (+0,9%), Sciaffusa, Vaud e Lucerna (+0,8%) presentano un incremento demografico superiore a quello della Svizzera. Solo il Ticino e Neuchâtel hanno segnato un calo degli abitanti (rispettivamente di –0,1% e –0,6%).

Diminuzione del saldo migratorio e aumento dell’incremento naturale

I flussi migratori internazionali e il saldo naturale spiegano la crescita demografica a livello nazionale. Il numero di emigrazioni è aumentato sensibilmente (+4,2%), mentre le immigrazioni sono diminuite dello 0,5% rispetto al 2017. Il saldo migratorio che ne risulta diminuisce del 13,2%. L’incremento naturale, ovvero la differenza tra nascite e decessi, progredisce dell’1,7% rispetto all’anno precedente.

Numerose le migrazioni interne

Le migrazioni interne sono un’altra componente dell’evoluzione demografica. Il loro impatto si osserva solo su scala cantonale e comunale. Nel 2018 il numero di migrazioni interne si è attestato a 517 200 partenze e arrivi contro 510 100 nel 2017 (+1,4%), superando nettamente quello delle immigrazioni (170 100), delle emigrazioni (130 200), delle nascite (87 900) e dei decessi (67 100).

Friburgo, Vallese e Svitto sono i Cantoni che nel 2018 hanno incrementato maggiormente la propria popolazione grazie alle migrazioni interne, mentre Ginevra, Neuchâtel e Basilea Città sono quelli in cui è maggiormente diminuita. I tre quarti delle migrazioni interne hanno luogo tra un Comune e l’altro all’interno dello stesso Cantone. Un nuovo set di dati interattivi consente peraltro di studiare i movimenti migratori intercantonali.

Stabile la proporzione di stranieri

Alla fine del 2018 risiedevano permanentemente in Svizzera 2 148 300 cittadini stranieri, pari al 25,1% della popolazione totale (+1% rispetto al 2017). Tale aumento risulta essere quello più contenuto dal 2007.

Nel 2018 la nazionalità maggiormente rappresentata nel nostro Paese era quella italiana (14,9% o 319 300), seguita da quella tedesca (14,3% o 306 200), da quella portoghese (12,3% o 263 300) e da quella francese (6,3% o 134 800). Gli Italiani, i Tedeschi, i Portoghesi e i Francesi costituiscono da soli circa i tre quarti degli stranieri provenienti da un Paese membro dell’UE/AELS (72%) e quasi la metà di tutti gli stranieri residenti permanenti in Svizzera (48%).

Numero di anziani in crescita

Nel complesso, la quota dei giovani in Svizzera tra 0 e 19 anni continua ad essere superiore a quella degli anziani di 65 anni o più. In alcuni Cantoni, tuttavia, l’inversione di tendenza è già avvenuta. È così nei Cantoni di Basilea Città (la cui inversione di tendenza risale a prima del 1981), Ticino (2006), Sciaffusa (2009), Basilea Campagna (2011), Berna (2012), Grigioni (2013), Nidvaldo (2015), Glarona (2016), Soletta (2017) e Uri (2018).

Panoramica delle cifre per le città

Con 415 400 abitanti, che corrispondono più o meno alla popolazione dell’intero Cantone di Lucerna, Zurigo è la città più popolosa della Svizzera. Seguono Ginevra (201 800), Basilea (172 300), Losanna (139 100) e Berna (133 900). Circa il 12% della popolazione residente permanente abita in queste cinque città. All’altro capo della classifica troviamo Corippo (TI), che con i suoi 11 abitanti rimane il Comune svizzero più piccolo.

Meyrin (GE) è il Comune di oltre 10 000 abitanti in cui nel 2018 la crescita demografica è stata più netta (+4,6%); a Lenzburg (AG), Risch (ZG), Nyon (VD) e Bulle (FR) è stata superiore al 3%.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.