IT   EN

Ultimi tweet

STOP ALL' INFARTO CON IL GIUSTO ALLENAMENTO

Foto Geir Mogen/NTNU

La scarsa idoneità cardiorespiratoria potrebbe aumentare il rischio di un futuro infarto, anche se non si hanno sintomi al momento.

"Abbiamo riscontrato un forte legame tra livelli di fitness più alti e un minor rischio di infarto e angina pectoris nei nove anni successivi alle misurazioni effettuate", afferma il ricercatore Bjarne Nes del Gruppo di ricerca sull'esercizio cardiaco (CERG), presso l'Università norvegese di scienza e tecnologia (NTNU). I risultati dello studio sono stati appena pubblicati sull'European Heart Journal.

"Tra le persone che sembrano essere in buona salute, il 25% degli individui più in forma ha un rischio pari alla metà del 25% meno allenato", afferma Nes.

Tra il 2006 e il 2008, i ricercatori di CERG hanno misurato l'idoneità cardiorespiratoria di 4527 uomini e donne che hanno partecipato all'indagine sulla salute HUNT3 basata sulla popolazione nel Nord-Trøndelag. Nessuno dei soggetti aveva malattie cardiovascolari, cancro o ipertensione, e la maggior parte erano considerati a basso rischio di malattie cardiovascolari per i successivi dieci anni.

Tuttavia, 147 dei partecipanti hanno subito attacchi di cuore o sono stati diagnosticati con angina pectoris entro il 2017. Queste malattie segnalano che le arterie coronarie nel cuore sono ristrette o completamente bloccate.

I ricercatori hanno suddiviso i partecipanti in gruppi in base al loro livello di firness in relazione all'età e sesso. Il rischio si è dimostrato in calo costante con l'aumento della forma fisica della persona. La correlazione tra fitness e rischio cardiovascolare si è mantenuta anche dopo aggiustamenti per altri fattori che differivano tra i partecipanti.

Gold standard per i test da sforzo

Uno dei maggiori punti di forza dello studio è che il test ha utilizzato l'assorbimento massimo di ossigeno per misurare l'idoneità dei partecipanti. Studi precedenti che hanno collegato il livello di forma fisica al rischio di malattia in popolazioni sane sono stati in gran parte basati su calcoli meno precisi di fitness, o su informazioni autodichiarate sull'attività fisica.

"L'assorbimento massimo di ossigeno è la misura più precisa di allenamento", spiega Bjarne Nes. Il nostro corpo utilizza l'ossigeno per guidare i processi metabolici che creano energia per i muscoli. L'assorbimento massimo di ossigeno è semplicemente la quantità massima di ossigeno che il corpo è in grado di assorbire durante l'attività fisica. Il cuore, i vasi sanguigni e il funzionamento dei muscoli sono tutti importanti per il consumo di ossigeno- afferma l'esperto-Sappiamo che i pazienti con basso assorbimento di ossigeno sono ad aumentato rischio di morte prematura e malattie cardiovascolari. Il nostro studio dimostra che fitness scadente è un fattore di rischio indipendente per malattia coronarica, anche tra donne sane e uomini che sono relativamente in forma".

Lo studio suggerisce che anche un piccolo aumento della forma fisica può migliorare significativamente la salute. Per ogni aumento di 3,5 punti fitness, il rischio di infarto o angina diminuisce del 15%.

"I nostri risultati dovrebbero incoraggiare le persone a usare l'allenamento come medicina preventiva: alcuni mesi di esercizio fisico regolare che ti toglie il respiro possono essere una strategia efficace per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari", aggiunge il primo autore dello studio, Jon Magne Letnes del CERG.

"Apparentemente non esiste un limite massimo per l'allenamento quando si tratta di effetti benefici per il cuore", sottolinea il prof. Sanjay Sharma, considerato uno dei maggiori esperti mondiali di sport e malattie cardiache e già direttore medico della Maratona di Londra.

Per misurare il consumo massimo di ossigeno con precisione, bisogna respirare in una maschera mentre si core su un tapis roulant. La velocità aumenta o l'inclinazione diventa più ripida ogni minuto. Lavorando a intensità sempre più elevate, il corpo ha bisogno di sempre più ossigeno. Il test termina quando non si riesce più a correre, o quando le misurazioni mostrano che l'assorbimento di ossigeno non aumenta più anche se la velocità del tapis roulant è maggiore.

Ma perché il numero di fitness significa così tanto per la tua salute futura?

I ricercatori usano un tapis roulant e una maschera speciale, per misurare il consumo massimo di ossigeno di una persona, che è considerato una misura importante di fitness.

"Il fitness non è solo una misura di quanto ti sei allenato nella tua vita, ma ti dice anche che tipo di geni hai, altri fattori come l'obesità possono influenzare anche la forma fisica, quindi misuriamo molte delle funzioni del corpo, e da altri studi sappiamo che sia i geni che l'attività fisica hanno un ruolo nel funzionamento del cuore e dei vasi sanguigni ", afferma Letnes.

Non possiamo fare molto con i nostri geni, ma possiamo cambiare le nostre abitudini di esercizio. Letnes ritiene che possa essere utile per i medici utilizzare particolari misurazioni sull'attività di fitness nel valutare i rischi per la salute dei loro pazienti.

"I test di fitness possono motivare i pazienti a migliorare la loro forma nel corso del tempo e si concentrano sulla promozione della salute piuttosto che sulla malattia, anche se può essere scomodo e difficile misurare il consumo di ossigeno nell'ambulatorio medico, esistono alcuni calcolatori semplici e relativamente accurati che possono fornire una buona stima del rischio di fitness e malattia", conclude Letnes

CERG ha sviluppato proprio questo calcolatore di fitness, che è attualmente raccomandato dalle autorità sanitarie statunitensi. Più di sei milioni di persone lo hanno usato e calcolatrice si trova su questo sito www.NTNU.edu /cerg /vo2max


 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.