IT   EN

Ultimi tweet

Stefano Vella nuovo presidente Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)

 

Si attendeva solo l'atto formale della Conferenza delle Regioni: Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, aveva infatto indicato il nome di Stefano Vella, medico e ricercatore dell'Istituto Superiore di Sanita', per la presidenza dell'Aifa, l'Agenzia italiana del Farmaco.

Ha 65 anni, ed è un esperto di Aids a livello internazionale. E' direttore del centro Glob - Centro nazionale salute globale dell'Iss, dove e' stato direttore del dipartimento del farmaco dal 2003 al 2016.

"Considero questo incarico un grande onore e faro' di tutto per averlo meritato -commenta Vella- ringrazio il Ministro Lorenzin e i rappresnetanti della Conferenza Stato Regioni".

"La scelta di Stefano Vella alla presidenza dell’AIFA - dichiara Walter Ricciardi,  Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS)- va nella direzione di coniugare l’eccellenza scientifica alla competenza e all’esperienza in sanità pubblica, tutte qualità riassunte da questo straordinario ricercatore, indicato da Science tra i dieci più importanti del mondo per la qualità delle ricerche sull’HIV/AIDS, che ho avuto modo di apprezzare personalmente alla guida del Dipartimento del Farmaco e, oggi, a quella del Centro di Salute Globale istituito dopo la riorganizzazione dell’Istituto.

La nomina di Vella - afferma Ricciardi - è una scelta di grande respiro. La sua vasta esperienza in campo internazionale, nel settore della lotta all’HIV/AIDS, dove ha contribuito ai trial clinici più importanti per la messa a punto della terapia, tra cui quello grazie al quale si è riusciti a impedire la trasmissione del virus dalla madre al bambino e il suo impegno nel nostro Centro per contrastare le diseguaglianze nella salute, è la garanzia che l’equità in salute e il rigore etico e scientifico saranno una delle cifre distintive della sua presidenza.

Un impegno umano e professionale - sottolinea - da sempre basato su rigorosi criteri scientifici di evidenza e di appropriatezza come dimostrano gli incarichi sostenuti come membro dello Scientific Advice dell’European Medicines Agency (EMA) e come rappresentante dell’Istituto, fino al 2011, nella Commissione tecnico-scientifica della stessa AIFA.

Siamo certi - continua Ricciardi - che le sue capacità e la sua storia professionale oltre a rappresentare per l’AIFA un valore importante, saranno anche per il nostro Istituto una straordinaria opportunità di continuare a costruire, come già stiamo facendo con il Direttore Generale Mario Melazzini, sinergie preziose per ottimizzare le risorse tra le agenzie preposte alla tutela della salute a beneficio dell’intero Servizio Sanitario Nazionale. Formulo perciò - conclude il Presidente - anche a nome di tutto l’Istituto Superiore di Sanità le più sentite congratulazioni e un augurio di buon lavoro".

“Auguro di cuore a nome di tutte le aziende associate a Farmindustria buon lavoro a Stefano Vella, neo presidente dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa). La scelta premia la sua storia, il rigore professionale e le competenze nella Sanità. Sono assolutamente certo che, insieme al Direttore Generale Mario Melazzini, saprà far crescere ulteriormente il prestigio che Aifa ha conquistato, ormai da anni, in Europa e nel mondo", dichiara Massimo Scaccabarozzi, presidente di Farmindustria.

“Sono felice che, ancora una volta, sia stato scelto un medico per ricoprire una delle più alte cariche istituzionali della nostra Sanità: è un riconoscimento al merito, alle competenze, all’eccellenza scientifica e all’esperienza nella tutela della Salute pubblica- aggiunge Roberta Chersevani, presidente Fnomceo, Federazione nazionale degli ordini dei medici e chirurghi e degli odontoatri- A Stefano Vella arrivino le congratulazioni e gli auguri a nome mio personale e di tutto il Comitato Centrale FNOMCeO”.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.