IT   EN

Ultimi tweet

Stati Generali “Bambini e ragazzi a Milano. Situazione e prospettive per un nuovo welfare”

 

Sono in corso a Milano gli Stati Generali “Bambini e ragazzi a Milano. Situazioni e prospettive per un nuovo welfare”. L’evento, che verte sul tema della tutela dei minori nel capoluogo lombardo, è organizzato nella “Sala Bauer” della prestigiosa sede della Società Umanitaria.

Al tavolo dei relatori anche la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale, che presenterà i propri dati sulla cura dei minori a Milano.

“Non preoccuparsi ma occuparsi dei bambini”: è questo l’approccio della SIPPS, che può contare sul supporto entusiastico di tanti pediatri capaci e animati dal desiderio di supportare i genitori nella crescita di un bambino sano, candidato a diventare un futuro adulto consapevole delle scelte di salute.

 

Questo è anche l’orientamento che ha portato a creare il gruppo di sostegno alla genitorialità, esempio unico nell’ambito delle società scientifiche di settore, che in un triennio di operatività ha raccolto dati in merito alle aree critiche di attenzione e interesse dei genitori.

Il pediatra è in grado di intercettare i segnali di disagio e di preoccupazione e può intervenire offrendo ai genitori un aiuto prezioso, coniugando empatia relazionale e competenza nella veicolazione delle nuove linee di raccomandazione scientifica.

Lo stile di vita e i comportamenti sono fra i principali fattori di rischio perché si instaurino comportamenti non adeguati e abitudini errate difficili da eradicare che conseguentemente contribuiranno in fase adolescenziale ad amplificare i disagi che fisiologicamente si presenteranno ai genitori.

“La SIPPS – spiega il Presidente, Dott. Giuseppe Di Mauro - si può dire impegnata in un triplice fronte: l’informazione e la formazione della classe pediatrica in seno agli eventi congressuali; l’attuazione di campagne mirate sul territorio, attraverso il coinvolgimento delle

scuole; il coordinamento e la pubblicazione di consensus scientifiche su tematiche di immediato riscontro terapeutico e/o preventivo nella pratica ambulatoriale, meritevoli di aggiornamento e nuove direttive. Per quanto riguarda il primo aspetto, gli eventi congressuali, tra i temi particolarmente cari alla SIPPS si possono ricordare:

  • Maltrattamenti e abusi, a cui è stato dedicato nel 2012 il XXIV Congresso dal titolo significativo “Bambini di vetro”
  • La fragilità dei bambini e l’emergenza educativa: troppo spesso i genitori italiani sono pronti a soddisfare ogni desiderio dei propri figli, anzi tendono a creargliene sempre di nuovi, per poi poterli accontentare, gratificando più se stessi che i figli stessi; in altri casi giocano d’anticipo, interpretando come desideri anche quelli che per i ragazzi sono ancora semplici ‘apprezzamenti’. Nonni e zii, poi, mettono in atto comportamenti ancor più diseducativi, riversando sui piccoli complicità ed accondiscendenze di ogni tipo, anche se in contrasto con gli stessi genitori
  • Il disagio che i bambini vivono in caso di separazione dei genitori e il problema dei minori fuori famiglia

Attraverso il suo gruppo di sostegno alla genitorialità – prosegue Di Mauro - la SIPPS è attivamente impegnata anche nella faticosa opera educazionale sui bambini e sulle loro famiglie attraverso l’opportunità unica offerta dalla collaborazione con le istituzioni scolastiche”.

Negli ultimi anni il problema dell’obesità e del sovrappeso nei bambini ha acquisito un’importanza crescente, sia per le implicazioni dirette sulla salute del bambino sia perché tali stati rappresentano un fattore di rischio per l’insorgenza di alcune patologie in età adulta.

“In molti Paesi del mondo – informa il Dott. Piercarlo Salari, pediatra a Milano e responsabile del Gruppo di lavoro per il sostegno alla genitorialità SIPPS - sovrappeso e obesità sono aumentati in modo considerevole. In Italia, si valuta che negli ultimi 25 anni la percentuale di bambini sovrappeso e obesi sia aumentata 3 volte, con notevoli effetti di natura fisica (ad esempio pressione arteriosa alta) e di natura psico-sociale (ad esempio discriminazione sociale). La bassa percezione e la mancanza di consapevolezza da parte dei genitori dello stato di sovrappeso/obesità del proprio figlio/a limita la probabilità di successo di interventi di prevenzione. In Italia e in tutto il mondo occidentale tre fattori sembrano contribuire in modo determinante al sovrappeso e all’obesità tra i bambini: scorretta alimentazione, mancanza di attività fisica e alti livelli di sedentarietà”.

“I dati di Okkio alla salute relativi ai bambini milanesi – aggiunge Salari - evidenziano una situazione assimilabile se non migliore rispetto alla media nazionale, per esempio per quanto riguarda l’abitudine alla prima colazione, la pratica di attività fisica e la sedentarietà, ma non è comunque giustificato abbassare la guardia.

La SIPPS ha attivato “Mangiar bene conviene”, la campagna di educazione alla sana alimentazione e al corretto stile di vita nell’ambito del macroprogetto di salute “Regaliamo futuro”, in 5 istituti comprensivi scuole, con il coinvolgimento di circa 5000 bambini”.

Sempre in ambito di corretta alimentazione, la SIPPS realizzerà la campagna di comunicazione ‘Biancoarcobaleno’, volta a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla centralità della nutrizione sin da piccoli come premessa ad una vita in salute da adulti.

Oltre a creare attenzione sulla presenza di contaminanti negli alimenti negli alimenti, soprattutto quelli conservati, la Campagna ribadirà la necessità di evitare l’introduzione di latte vaccino nella dieta dei bambini fino ai due anni d’età.

Un altro aspetto di particolare attenzione per la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale è l’igiene orale.

Un’indagine su 5.650 bambini nell’area milanese – dichiara il Dott. Luca Bernardo, Responsabile rapporti con Enti e Istituzioni della SIPPS - ha evidenziato un’incidenza di carie del 22% fino a 4 anni e del 44% fino a 12 anni. Proprio per insegnare ai bambini (e naturalmente ai loro genitori) a prendersi cura della salute dei denti, la SIPPS ha intrapreso la campagna “La salute di bocca in bocca”, complementare a “La salute di mano in mano”, iniziativa già collaudata sul territorio nazionale e tuttora in corso per diffondere il lavaggio delle mani quale pratica di prevenzione delle infezioni. La SIPPS si sta infine occupando di vaccinazioni, difficoltà educative dei genitori e disagio adolescenziale attraverso la realizzazione di guide (di imminente distribuzione quella sulle malattie prevenibili) e nuovi strumenti editoriali (in particolare nell’ambito della campagna “Adolescenti a rischio? Non lasciamoli soli”) che prossimamente saranno integrati da contributi multimediali visualizzabili da smartphone, tablet e computer”.

Non può mancare un cenno alle consensus, che consentono di definire lo stato dell’arte e di individuare, in forma ragionata e pragmatica, le strategie di approccio e prevenzione più efficaci a specifiche patologie o condizioni di rischio clinico, nutrizionale, ambientale o sociale.

“Tra queste – conclude il Presidente Di Mauro – voglio ricordare la Consensus Human Early Life Prevention (HELP), che riguarda la prevenzione precoce delle malattie non trasmissibili e promozione di un corretto sviluppo neurocognitivo. La Consensus HELP fa riferimento alla classificazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) delle più importanti malattie non trasmissibili: patologie cardiovascolari, tumori, malattie respiratorie croniche e diabete mellito. La Consensus analizzerà le criticità e proporrà possibili interventi preventivi, finalizzati a rendere i primi ‘1.000 giorni di vita’ una reale opportunità per il futuro dei nostri bambini. Gli argomenti saranno trattati in cinque capitoli: età fertile e concepimento, gravidanza, primo semestre di vita, secondo semestre di vita e 12-24 mesi”.

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.