IT   EN

Ultimi tweet

Sport e Turismo: progetti strategici per Lugano

Il Municipio ha compiuto un ulteriore passo verso la realizzazione di due progetti strategici per lo sviluppo della città e dell’agglomerato di Lugano.

Dopo aver definito le linee procedurali e di programmazione lo scorso 19 novembre, l’Esecutivo ha ora deciso le modalità di lavoro, le tempistiche e l’organizzazione del Polo sportivo e degli eventi (PSE) a Cornaredo e del Polo turistico-alberghiero e congressuale a Campo Marzio Nord (CMN).

Il Consiglio comunale ne sarà informato durante la seduta di questa sera. Come noto, il PSE e il CMN sono progetti strategici per la valorizzazione del comparto territoriale del Luganese, poiché consentiranno di promuovere due settori trainanti per lo sviluppo della città, oltre che di accogliere nuove opportunità di servizio per la popolazione. La loro progettazione è stata riattivata e proseguirà ora in parallelo. Per quanto concerne il finanziamento, entrambi i progetti prevedono il coinvolgimento di investitori privati già dalle prime fasi, secondo il principio del modello di Partenariato Pubblico-Privato (PPP). La gestione nella forma di un PPP è già stata scelta e ha dato buon esito ad esempio per la realizzazione di progetti di stadio a Thun e Lucerna. Le fasi procedurali dei progetti, che si trovano in stadi di avanzamento diversi, proseguiranno secondo una tempistica coordinata e con una gestione funzionale al Piano finanziario elaborato dalla Città.

Polo sportivo e degli eventi, invito agli investitori

Il Polo sportivo e degli Eventi rappresenta un’importante direttrice di sviluppo del comprensorio del Nuovo Quartiere di Cornaredo (NQC), la cui funzione sarà anche di offrire spazi importanti per eventi di interesse cantonale, nazionale e internazionale. Il progetto prevede la realizzazione di un’ arena-stadio, un palazzetto dello sport, superfici commerciali, amministrative e residenziali. Non si tratta, quindi, della realizzazione di un semplice stadio, bensì di un comparto multidisciplinare con contenuti certamente di interesse sportivo e pubblico, ma anche di interesse per altri grandi eventi (ad esempio musicali), commerciali e privati. Per coinvolgere gli investitori, il Municipio ha deciso di pubblicare un Call for expression of interest (Invito a Manifestare Interesse) per la realizzazione e la gestione nella forma di un Partenariato Pubblico-Privato (PPP) del nuovo PSE nell’area di Cornaredo. Questa forma di annuncio mira a informare potenziali investitori, realizzatori e gestori, invitandoli a proporsi in anticipo come interessati a partecipare a un futuro concorso pubblico volto a selezionare il partner privato della Città. L’annuncio sarà fra l’altro pubblicato su siti specifici. Il rientro delle lettere degli interessati è previsto entro la fine di gennaio 2016. Il concorso per la selezione degli investitori consta di due fasi con prequalifica. La prima fase di prequalifica inizierà entro la fine di febbraio e durerà fino a fine marzo. A partire da aprile vi sarà la valutazione dell’idoneità dei concorrenti e la preparazione della documentazione per il concorso di investitori. Nel contempo, in gennaio verranno approfonditi gli aspetti pianificatori e quelli relativi alla viabilità e al Park+Ride, definiti i contenuti del futuro stabile amministrativo e sarà elaborato un piano finanziario per l'intero comparto. Il Municipio, con questa decisione, conferma e rispetta la tempistica relativa al coinvolgimento degli investitori per il progetto PSE, così come con l’inoltro della domanda di costruzione per il Piano di quartiere volto a consolidare gli aspetti pianificatori l’Esecutivo aveva rispettato gli accordi presi con il Football Club Lugano e la Lega Calcio nell’ambito dell’ottenimento della licenza di gioco nella lega superiore per la stagione 2015-2016.

Polo turistico-alberghiero e congressuale

Il Polo turistico-alberghiero e congressuale al Campo Marzio Nord è prioritario per lo sviluppo dell’agglomerato luganese, poiché permetterà a Lugano di promuovere un settore trainante per l’economia locale. Come noto, il concorso per investitori in due fasi aveva portato alla preselezione di sette concorrenti ritenuti idonei e alla loro ammissione alla seconda fase. L'intervallo temporale nella procedura ha permesso di affinare i contenuti pubblici del polo, confermando l'intenzione della Città di dotarsi di un nuovo centro congressuale conforme alle esigenze funzionali e tecnologiche future di un settore in piena evoluzione, fondamentale per lo sviluppo turistico di Lugano. Entro fine gennaio 2016 saranno convocate le giurie (tecnica e economica) e gli specialisti esterni coinvolti nella procedura in corso. Ciò permetterà di dare in primo luogo un’informazione generale sui cambiamenti e sulle decisioni intervenute a livello politico, finanziario, contenutistico e procedurale, condividendo con gli interessati l’impostazione della seconda fase del concorso. Entro la metà di marzo saranno riattivati i sette gruppi prequalificati, che saranno coinvolti nella definizione delle fasi successive e nell’affinamento dei contenuti pubblici, degli aspetti pianificatori e delle modalità di una loro eventuale partecipazione finanziaria. Il Consiglio comunale è stato informato durante la seduta di questa sera dalla Municipale Cristina Zanini Barzaghi, capo Area delle Costruzioni e Servizi urbani.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.