IT   EN

Ultimi tweet

Sistema di preallarme per la mancanza di farmaci in Svizzera

Il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) di creare una piattaforma di informazione e coordinazione, al fine di predisporre di misure di intervento nel caso di problemi di approvvigionamento dei medicinali in Svizzera.

 

La Svizzera dispone di un'industria farmaceutica dinamica e di un sistema di distribuzione dei medicinali efficiente e funzionale. Ciononostante, anche il nostro Paese è confrontato con il continuo verificarsi di casi di penuria di farmaci. I problemi riguardanti l'esaurimento delle scorte, malgrado di frequente solo di carattere temporaneo, coinvolgono l'intero ambito delle opzioni terapeutiche, ed in particolare dei preparati ad uso ospedaliero. Quasi un terzo degli episodi d'interruzione delle forniture riguarda prodotti considerati critici, in quanto essi sono indispensabili per il settore sanitario: anestetici, antibiotici per endovenosa, vaccini e terapie rilevanti e comprovate per il trattamento dei tumori.

La piattaforma prevedrà un obbligo di notifica, a titolo preventivo, per una serie di prodotti selezionati ritenuti critici in riferimento all'approvvigionamento. Il sistema di preallarme, la cui realizzazione sarà pianificata durante il corrente anno e il 2015, dovrebbe permettere di registrare rapidamente i prodotti critici, di individuare le cause principali delle penurie e di accelerare i processi decisionali.

In una prima fase le industrie farmaceutiche comunicheranno le carenze di principi attivi critici prestabiliti. Tale lista ne conterrà la minor quantità possibile, affinché le aziende coinvolte possano inoltrare le loro segnalazioni facilmente e con un impiego limitato di risorse. La seconda fase si concentrerà sulla creazione di un sistema di monitoraggio per i prodotti interessati da persistenti casi di penuria, il quale consentirà un controllo regolare delle scorte. Le notifiche verranno trasmesse elettronicamente attraverso un portale online. In qualità di organo centrale l'Ufficio federale per l'approvvigionamento economico del Paese (UFAE) registrerà tali notifiche. I dettagli dovranno essere precedentemente definiti in un'ordinanza.

Gli organi federali interessati (Ufficio federale della sanità pubblica, Swissmedic, Farmacia dell'esercito), come le altre organizzazioni (Associazione svizzera dei farmacisti dell'amministrazione e degli ospedali, H+ Gli Ospedali Svizzeri, i Cantoni svizzeri, Vereinigung Pharmafirmen in der Schweiz, Interpharma, Intergenerika, scienceindustries), che avevano precedentemente partecipato, sotto la guida dell'UFAE, alla progettazione di tale piattaforma di informazione e comunicazione, verranno ugualmente coinvolti negli sviluppi futuri.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.