IT   EN

Ultimi tweet

Sistema alimentare svizzero sostenibile: le priorita' della ricerca #EXPO2015

Il sistema alimentare deve affrontare sfide enormi a livello nazionale e internazionale. Uno studio Foresight, condotto dal World Food System Center del PF di Zurigo, indica quali dovrebbero essere le priorità della ricerca al fine di ottenere un sistema alimentare svizzero sostenibile.

Lo studio sottolinea anche l'importanza di uno sviluppo politico coerente negli ambiti collegati al sistema alimentare.

Ieri, all'Expo di Milano, il Consigliere federale Johann N. Schneider-Ammann, durante un evento organizzato dalla Svizzera e dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO), ha evocato le sfide future più rilevanti per garantire la sicurezza alimentare.

Tra queste vi sono: le risorse sempre più scarse, in particolare il suolo fertile, i cambiamenti climatici e la crescita demografica mondiale. Le sfide cui è confrontato un sistema alimentare sostenibile e le modalità di affrontarle scaturiscono da uno studio elaborato dal World Food System Center del PF di Zurigo, su mandato dell'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG), che combina le conoscenze ricavate da una ricca rassegna bibliografica con i risultati di interviste e di un sondaggio online, condotti con i gruppi d'interesse e gli attori della filiera agroalimentare svizzera.

Secondo lo studio, la Svizzera può migliorare la sostenibilità del suo sistema alimentare se riesce, mediante un approccio mirato, a colmare le lacune nei seguenti ambiti tematici:

  • uso efficiente delle risorse naturali quali terreno, suolo, acqua, sostanze nutritive, energia, sostanze e biodiversità a tutti i livelli (ecosistemi, specie, risorse genetiche);
  • sviluppo di condizioni quadro politiche coerenti nell'ambito delle politiche nazionale e internazionale;
  • alimentazione sostenibile;
  • ricerca interdisciplinare e intersettoriale nel sistema alimentare che elabora i fattori d'influenza, i meccanismi e gli effetti lungo e tra le catene del valore delle derrate alimentari.

Tuttavia, dallo studio emerge altresì che la responsabilità non è solo della ricerca. Affinché il sistema alimentare svizzero possa svilupparsi efficacemente, anche la politica deve attivarsi e creare condizioni quadro intersettoriali coerenti. Solo in questo modo si garantisce che il sistema alimentare potrà, anche in futuro, fornire le prestazioni auspicate quali sicurezza alimentare, qualità ambientale e benessere sociale e, contemporaneamente, restare competitivo.

I risultati dello studio saranno integrati nello sviluppo della politica agricola e nel concetto di ricerca per l'agricoltura e la filiera alimentare 2017-2020.


Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.