IT   EN

Ultimi tweet

Sindrome dell' occhio secco: i nuovi risultati di tivanisirán di Sylentis (PharmaMar Group)

Sylentis, azienda farmaceutica del Gruppo PharmaMar, ja presentato i nuovi risultati della sperimentazione clinica HELIX con tivanisirán per il trattamento della malattia dell'occhio secco in occasione del Congresso annuale dell'Associazione per la ricerca in vista e oftalmologia (ARVO), che è tenuto dal 28 aprile al 2 maggio a Vancouver (Canada).

Durante la sessione intitolata: "Cornea, trattamenti clinici dell'occhio secco" Sylentis presenta i nuovi risultati: "Risultati clinici di tivanisiran, un siRNA per il trattamento della malattia dell'occhio secco (Panel: 6738 - B0262)". Tivanisirán ha mostra to risultati statisticamente significativi:

- Miglioramento statisticamente significativo sia dei segni che dei sintomi della sindrome dell'occhio secco in pazienti con sindrome di Sjögren (p<0.05).

- Riduzione del danno corneale centrale in pazienti con malattia dell'occhio secco (p<0.05).

Nei nuovi dati ottenuti nella sperimentazione clinica HELIX è stato dimostrato che nei pazienti con la sindrome di Sjögren, che hanno mostrato una patologia più esacerbata in cui la componente infiammatoria gioca un ruolo importante, si osserva un miglioramento statisticamente significativo sia nei segni che nei sintomi.

La sindrome di Sjögren è un disturbo autoimmune in cui le ghiandole che producono lacrime e saliva vengono distrutte, causando secchezza alla bocca e agli occhi.

Inoltre, i pazienti trattati con tivanisirán hanno mostrato una riduzione del danno corneale centrale rispetto al comparatore. Ciò è di grande rilevanza clinica in quanto l'area centrale della cornea è densamente innervata e partecipa alla performance visiva[1].

Nello studio clinico HELIX [2], la sicurezza e l'efficacia delle gocce oculari in soluzione di tivanisirán sono state valutate in una popolazione di 289 pazienti con segni persistenti e sintomi di occhio secco da moderato a grave.

Il profilo di sicurezza osservato negli studi su modelli animali è correlato a quello di HELIX, che ha dimostrato una buona tolleranza locale e sistemica del tivanisirán.

"Questi risultati supportano il potenziale di tivanisirán nel trattamento dei segni e dei sintomi della secchezza oculare -afferma Ana Isabel Jiménez, COO e direttore R&S di Sylentis,-Ci affidiamo alla nostra tecnologia e speriamo che questo farmaco sperimentale possa presto diventare una vera alternativa per il trattamento di milioni di persone affette da secchezza oculare in tutto il mondo.

Il congresso dell'ARVO, che riunisce ogni anno più di 11mila esperti provenienti da 75 paesi, offre un appuntamento unico nel suo genere per presentare le più innovative ricerche e i progressi tecnologici nel campo delle cure oculistiche. Questo congresso vede la partecipazione di ricercatori di base e oftalmologi, nonché di membri dell'industria farmaceutica e delle agenzie governative con l'obiettivo di condividere le conoscenze e affrontare nuove sfide ed esigenze mediche non ancora coperte nel trattamento e nella prevenzione delle malattie dell'occhio.

Durante il congresso, Sylentis ha colto l'occasione per organizzare un incontro con esperti e rinomati oftalmologi americani specializzati nel trattamento della malattia dell'occhio secco per valutare nel dettaglio i risultati della sua sperimentazione clinica con tivanisirán e concordare i passi da seguire nello sviluppo clinico.

Sylentis è un'azienda leader nella ricerca sulla tecnologia di silenziamento genico con RNA (RNAi) ad interferenza ed è pioniere nell'applicazione di questa tecnologia per sviluppare nuovi farmaci nel campo dell'oftalmologia. La secchezza degli occhi colpisce più di 5 milioni di persone, tra il 10% e il 20% della popolazione, soprattutto donne, e quasi il 100% degli anziani[3],[4].

Cos'è l'interferenza RNA: https://youtu.be/T21N_dPM0_k

Sindrome dell'occhio secco: https://youtu.be/R-h_4_Yyq2g


[1] Gousler, A W., et al., A Correlation Between Central Corneal Staining and Dry Eye Symptomatology. Investigative Ophthalmology & Visual Science May 2006, Vol.47, 281.

[2] Benítez-Del Castillo JM, Protocol No.: SYL1001_IV. EUDRACT No: 2016-003903-79. NCT03108664. A double-masked study of SYL1001 in patients with moderate to severe dry eye disease (DED). HELIX Study.Sylentis SAU-Pharma Mar Group. Study design available at: https://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT03108664

[4] Craig, J.P., et al., TFOS DEWS II Definition and Classification Report. Ocul Surf, 2017. 15(3): p. 276-283.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.