IT   EN

Ultimi tweet

Semestre di Presidenza Italiana UE: 77° meeting del Network HMA

Si è tenuto a Roma il 77esimo meeting del network HMA (Heads of Medicines Agencies), formato dai Capi delle Agenzie dei Medicinali, che raggruppa tutte le autorità nazionali competenti per la regolamentazione dei farmaci ad uso umano e veterinario all’interno dello Spazio Economico Europeo.

 

Questo importante vertice internazionale si è svolto sotto gli auspici del Semestre di Presidenza Italiana del Consiglio dell'Unione Europea. L’apertura dei lavori è stata affidata all’intervento del Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin che ha sottolineato “la centralità del tema della salute nel programma della Presidenza Italiana del Consiglio dell'UE sia dal punto di vista della prevenzione, sia da quello del suo impatto sulle economie dei Paesi Membri dell’Unione Europea”.

Il Ministro ha constatato con soddisfazione “la presenza nell’agenda dell’incontro dei vertici dell’HMA di temi molto cari alla Presidenza Italiana, come la riflessione sugli aspetti di efficienza, efficacia e rapporto costo/efficacia delle cure e le iniziative di contrasto alle resistenze agli antimicrobici che sono parte integrante del programma portato avanti dal nostro Paese”. Nelle sue conclusioni Beatrice Lorenzin ha evidenziato gli altri temi che saranno parte integrante del Semestre a guida italiana come “le politiche per la prevenzione, gli stili di vita e le terapie per le malattie croniche e la lotta alle infezioni da HIV. Le sfide che ci attendono sono molteplici e abbiamo bisogno di collaborazione sempre più efficiente tra tutte le parti in causa, governi, istituzioni regolatorie, pazienti e settore privato per vincerle tutte”.

Il Presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), Sergio Pecorelli, ha salutato i delegati presenti al meeting  ricordando “l’importanza delle Agenzie Regolatorie, che svolgono un ruolo fondamentale di tutela della salute pubblica, spesso sconosciuto alla popolazione generale”. “Oggi” ha proseguito Pecorelli “ci troviamo di fronte a un cambio di paradigma nel settore della farmaceutica che impatta significativamente anche sulle attività delle Agenzie, costringendole a rivedere il proprio modello organizzativo e gestionale. Stiamo entrando in una nuova era, nella quale sarà fondamentale rimettere sempre più la Scienza al centro dell’attività regolatoria. Si tratta dello stesso percorso culturale che stiamo percorrendo in AIFA da diversi anni a questa parte”.

Il Direttore Generale dell’AIFA, Luca Pani, ha dato il via ai lavori del meeting ringraziando i membri dell’HMA per la partecipazione all’incontro che simboleggia la volontà di “cooperazione nella diversità, un requisito fondamentale per affrontare con  fiducia e ambizione la fase di cambiamento che stiamo attraversando. Non si tratta di una semplice transizione ma di un cambiamento di scenario duraturo a cui andare incontro con modelli e strumenti nuovi”.

“Le Agenzie Europee che oggi e domani sono riunite a Roma” ha concluso Pani “sono l’esempio tangibile di un’Europa che non è solo un’aggregazione di Paesi ma un vero e proprio network in cui ciascun membro può offrire il proprio input e contribuire al raggiungimento degli obiettivi pensati dai nostri padri fondatori”.

Nel corso dei lavori dell’HMA sono stati affrontati alcune delle questioni strategiche per il Network, come lo sviluppo della farmacovigilanza, la lotta alla contraffazione farmaceutica, la collaborazione tra Autorità Nazionali Competenti e il potenziamento degli strumenti telematici a supporto delle attività regolatorie.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.