IT   EN

Ultimi tweet

Scuole infanzia: iscrizioni da lunedì 16 gennaio, solo online. Linee guida in quattro lingue

Scattano in anticipo, rispetto agli anni scorsi, le iscrizioni alle scuole capitoline dell’infanzia per il prossimo anno scolastico 2017- ’18. Allineandosi ai tempi del Ministero (MIUR) per le scuole dell’infanzia statali, il Campidoglio ha fissato la presentazione delle domande online di iscrizione da oggi, 16 gennaio, al 6 febbraio 2017. Quelle arrivate per prime non danno naturalmente diritto di precedenza nella formulazione della graduatoria di accesso al servizio. La pratica si fa esclusivamente online, nell’ambito dei servizi telematici di Roma Capitale, e occorre essere “utenti identificati”. 

 

A questo proposito: i servizi online di Roma Capitale sono ora accessibili tramite SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale(vedi nostra notizia sull'adesione di Roma Capitale al sistema SPIDapri la pagina web del Governo con la procedura di richiesta). Chi è già in possesso di un'identità digitale SPID può accedere a oltre 60 servizi online del Campidoglio, senza bisogno di ulteriori registrazioni.

 

Se non si ha il profilo SPID, per le iscrizioni occorre dunque identificarsi al portale: chi lo è già, accede all’area riservata con le sue credenziali (codice fiscale e password), clicca su “servizi scolastici” e procede. Chi non lo è deve identificarsi aprendo l’apposita pagina e seguendo indicazioni e istruzioni. La procedura completa include l’invio di alcuni documenti e richiede circa una settimana. Per le iscrizioni scolastiche è sufficiente che uno dei due genitori sia utente identificato.

 

Il Campidoglio raccomanda di non aspettare gli ultimi giorni per identificarsi al portale: si segue la procedura con più tranquillità e si evita il sovraccarico di richieste contemporanee sulla piattaforma telematica, fonte di possibili rallentamenti del sistema. Del resto iscriversi è facile, si fa una volta soltanto e poi si hanno a disposizione servizi d’ogni tipo, non solo le iscrizioni alle scuole.

Chi ha difficoltà a far partire la procedura online non ha problemi: può andare ai Municipi e avviare l’iter direttamente agli sportelli demografici, con il supporto del personale capitolino. In questo caso non si deve cominciare la procedura online da casa.

Per ulteriori informazioni e le linee guida tradotte in lingua inglese, francese, spagnola e rumena vedi sulle pagine del Dip. Scuola.

Per procedere all’identificazione, clic qui sopra.    

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.