IT   EN

Ultimi tweet

SCLEROSI MULTIPLA: CAMPAGNA DI RECLUTAMENTO VOLONTARI AISM

“Contro la sclerosi multipla servono “supereroi”, persone straordinariamente normali, come te. Diventa volontario AISM” è questo il messaggio della campagna durante il mese del volontariato promosso dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla che si terrà a settembre in oltre 50 città italiane.

Per tutto il mese, nelle postazioni AISM presenti nelle piazze e con incontri ad hoc nelle Sezioni territoriali, i volontari AISM parleranno del volontariato e della propria esperienza all’interno dell’Associazione; organizzeranno incontri di approfondimento sui temi della sclerosi multipla (SM) ed illustreranno le attività di AISM; promuoveranno attività nelle scuole, per diffondere presso i giovani messaggi e valori di solidarietà e responsabilità sociale. AISM, Associazione italiana delle persone con sclerosi multipla, opera da oltre 46 anni con l’impegno fondamentale di potenziare la loro inclusione sociale, l’empowerment, la centralità della persona con SM, contrastando la discriminazione a ogni livello. I volontari sono l’anima dell’Associazione: costituiscono il 97% delle risorse AISM: sono loro, attivi e presenti sul territorio, che raggiungono le persone con SM e le coinvolgono mettendo a loro disposizione gli strumenti necessari a renderle protagoniste del loro futuro, garantendo servizi ove il servizio pubblico non arriva.

Grazie ai propri volontari, AISM riesce ad essere il punto di riferimento per le oltre 75.000 persone con sclerosi multipla e per i loro familiari. Durante gli eventi di raccolta fondi nelle piazze italiane i volontari arrivano ad essere 10 mila.

La sclerosi multipla colpisce oltre 75 mila persone in Italia. Una nuova diagnosi ogni 4 ore.

Cronica, imprevedibile e spesso progressivamente invalidante la sclerosi multipla (SM) è una delle malattie più gravi del sistema nervoso centrale. Dura tutta la vita. Può manifestarsi in persone di qualsiasi età e condizione. È diagnosticata soprattutto a donne nel doppio dei casi rispetto agli uomini. L’esordio è tra i 20 e i 40 anni, il periodo della vita più ricco di progetti per il futuro. Le cause della sclerosi multipla sono ancora sconosciute e non esiste ad oggi una cura risolutiva. I suoi effetti variano da persona a persona.

Tra i molteplici sintomi dovuti alla patologia si evidenziano difficoltà motorie, disturbi visivi, perdita di equilibrio, mancanza di forza, fatica, dolore neuropatico, disturbi urinari e intestinali, disturbi cognitivi, ansia, depressione. Una tale complessità di forme, sintomi ed evoluzione necessita di percorsi qualificati e personalizzati di cura e assistenza sin dal momento della diagnosi, con un approccio interdisciplinare e risposte integrate socio-sanitarie. Per tutti questi motivi, la sclerosi multipla incide fortemente sulla qualità di vita di chi ne è colpito e di tutti i familiari, parenti, amici, professionisti e volontari che sono coinvolti nella presa in carico. La SM ha un forte costo sociale, diretto e indiretto. E’ di 2,7 miliardi di euro l’anno solo in Italia.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.