IT   EN

Ultimi tweet

Sciopero medici il 9 novembre. Tutte le rivendicazioni

Le organizzazioni sindacali (OO.SS) dei medici e i dirigenti del SSN proclamano uno sciopero di 24 ore il prossimo 9 novembre della durata di 24 ore.

L’agitazione riguarderà il personale appartenente alla dirigenza medica, veterinaria, sanitaria, professionale, tecnica ed amministrativa del S.S.N. ivi compresi IRCCS (Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico), IZS (Istituti Zooprofilattici Sperimentali) ed ARPA, i dipendenti delle Aziende ed Enti del SSN, compresi, ai sensi e per gli effetti dell’art. 1 della legge n. 146/90, quelli delle Strutture anche di carattere privato e/o religioso che intrattengono un rapporto di convenzione e/o di accreditamento con il SSN.

Lo sciopero è stato indetto da Anaao Assomed, Cimo, Fp Cgil medici e dirigenti Ssn, Fvm Federazione veterinari e medici, Fassid (Aipac-Aupi-Simet-Sinafo-Snr), Cisl medici, Fesmed, Anpo-Ascoti-Fials medici, Coordinamento nazionale delle aree contrattuali medica veterinaria sanitaria Uil Fpl.

Le motivazioni sono legate "all'insufficienza del finanziamento previsto per il FSN 2019, in relazione alla garanzia dei Lea ed agli investimenti nel patrimonio edilizio sanitario e tecnologico; al mancato incremento delle risorse destinate alla assunzione del personale della dirigenza medica, veterinaria e sanitaria nel Ssn; all' esiguità delle risorse assegnate al finanziamento dei contratti di lavoro relativamente ai trienni 2016/2018 e 2019/2021; ai ritardi amministrativi nei processi di stabilizzazione del precariato del settore sanitario; al mancato finanziamento aggiuntivo per i contratti di formazione specialistica".

Inoltre le OO.SS dichiarano di non dover esperire la previa procedura conciliativa, ricorrendo le condizioni di cui al parere espresso nella seduta del 15 - 16 gennaio 2004 dalla Commissione di Garanzia secondo il quale “la obbligatorietà del tentativo di conciliazione, non ricorre nell’ipotesi in cui l’oggetto della vertenza riguardi provvedimenti iniziative legislative”.

Le OO.SS. dichiarano inoltre che, in occasione delle giornate di sciopero, sarà garantita la continuità delle prestazioni indispensabili ai sensi di quanto previsto all’articolo 1 della Legge 146/90 e successive modificazioni e negli Accordi sui servizi pubblici essenziali in caso di sciopero della dirigenza medica e veterinaria del S.S.N. sottoscritto il 26 settembre 2001, della dirigenza sanitaria, professionale, tecnica ed amministrativa del S.S.N. sottoscritto il 25 settembre 2001.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.