IT   EN

Ultimi tweet

Sanita' Svizzera: tavola rotonda sulla gestione strategica del settore ambulatoriale

Il consigliere federale Alain Berset ha invitato oggi i principali attori a una seconda tavola rotonda per trovare una soluzione valida e duratura al problema della gestione strategica del settore ambulatoriale.

L’obiettivo centrale è garantire alla popolazione un’assistenza sanitaria rapida e di qualità su tutto il territorio evitando una densità eccessiva o insufficiente di medici. Nell’estate 2013 è stata ripristinata a tempo determinato la limitazione del numero di autorizzazioni per i medici. I partecipanti alla prima tavola rotonda erano tuttavia concordi che questa misura dovesse costituire soltanto una soluzione transitoria in vista di una gestione strategica a lungo termine in grado di consentire una solida pianificazione del settore. Durante l’odierna seconda tavola rotonda si è concordato che le proposte concrete dovranno essere fondate sui seguenti elementi: l’assistenza sanitaria e il fabbisogno di medici devono essere pianificati in un’ottica cantonale e regionale con il coinvolgimento concreto dei partner interessati. Il criterio determinante deve restare la qualità delle cure mediche. Deve essere data la possibilità di intervenire sia in caso di densità eccessiva sia in caso di carenza di medici. La tavola rotonda concretizza l’approccio partecipativo nella ricerca di soluzioni su questioni fondamentali auspicato dal Consiglio federale nella sua strategia «Sanità2020». In questo modo si vuole dare la possibilità agli attori del settore di presentare e discutere diverse soluzioni. All’odierna tavola rotonda hanno preso parte rappresentanti dei Cantoni, delle associazioni dei medici, degli ospedali, dei farmacisti, degli assicuratori e delle organizzazioni dei pazienti.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.