IT   EN

Ultimi tweet

Sanita' Lombardia: prevenzione significa anche meno ospedale

"Fare prevenzione significa anche meno ospedali. La prevenzione è la nuova cultura sulla quale bisogna puntare e Regione Lombardia da tempo lavora in questo senso con grande attenzione".

Il vice presidente e assessore alla Salute di Regione Lombardia Mario Mantovani ha portato il suo saluto al convegno "La prevenzione di domani finanziata dalle Tecnologie di oggi" promosso dall'associazione per la lotta ai tumori femminili "Salute Donna".

L'incontro, svoltosi nella sala dell'antica Canonica di Bernate Ticino, ha visto fra le altre autorità anche la partecipazione dell'assessore all'Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia Massimo Garavaglia, che è intervenuto alla tavola rotonda. L'assessore alla Salute Mantovani ha posto in evidenza il significato e l'importanza dell'attività di prevenzione, nonché dell'attenzione rivolta alle donne dal sistema sanitario: "Vuol dire occuparsi del 54 per cento dei Lombardi" ha sottolineato: in Lombardia, infatti, secondo l'ultimo censimento del 2011, vivono 5.000.000 di donne a fronte di 4.700.000 uomini. "Diamo così la giusta attenzione alla donna che con il suo "genio" in termini di sensibilità e di forza rappresenta il centro della vita delle famiglie e di tutta la società".

Mario Mantovani ha quindi ricordato l'impegno di Regione Lombardia nelle numerose attività a favore della salute delle donne soprattutto nel loro ruolo di madri: la promozione dell'allattamento al seno in quanto "è uno degli aspetti più importanti per la salute e il benessere del bambino durante il primo anno di vita"; l'attenzione e il lavoro svolto per la razionalizzazione e l'ottimizzazione dei percorsi di nascita che si sono concretizzati con l'istituzione di tavoli territoriali di ASL e AO con particolare attenzione alla Cartella unica per controllo gravidanza/puerperio; l'individuazione di situazioni a rischio sociale con l'avvio di percorsi di protezione durante la gravidanza; la prevenzione e il sostegno per la depressione post partum. L'assessore alla Salute ha anche parlato dell'importante lavoro che svolge la sanità lombarda in materia di screening mammografico e, non ultimo, nella prevenzione del carcinoma della cervice uterina, che "con la garanzia dell'erogazione gratuita del pap test, così come con l'offerta gratuita della vaccinazione contro il papilloma virus, si caratterizza per la sua importanza nelle prevenzione di due tra i tumori femminili più diffusi".

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.