IT   EN

Ultimi tweet

SANITA' FRIULI: SERRACCHIANI, E' UNA RIFORMA FONDAMENTALE

Debora Serracchiani

"Questa è una riforma fondamentale per la nostra regione: la salute non ha colore politico, per cui siamo chiamati a una grande responsabilità". Lo ha affermato la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, al termine dei lavori del Consiglio regionale, prima del voto finale sulla legge regionale di Riforma della Sanità del FVG.



Dopo aver ringraziato "l'assessore regionale alla Salute Maria Sandra Telesca, gli uffici, i consiglieri di maggioranza ma anche quelli di opposizione", la presidente ha assicurato che "l'attuazione della Riforma troverà la massima attenzione da parte della Giunta regionale e della maggioranza, perché crediamo di aver fatto una legge che serve alla nostra regione, ma anche il ruolo dell'opposizione servirà".

"Sono convinta che governare significhi prendersi cura e questo è l'impegno che ci siamo presi tutti, sia chi governa sia chi - ha concluso Serracchiani - sta all'opposizione". "La riorganizzazione che abbiamo avviato mette al primo posto la sicurezza dei cittadini e punta a creare quei servizi che ai cittadini veramente servono. È dunque irragionevole e fuorviante pensare che la riorganizzazione degli ospedali più piccoli possa mettere in pericolo la qualità delle cure e la sicurezza dei cittadini. La verità è l'esatto contrario".

Lo ha ribadito l'assessore regionale alla Salute del Friuli Venezia Giulia Maria Sandra Telesca nel corso del dibattito per l'approvazione della Riforma del Servizio Sanitario Regionale (SSR) del FVG.

In particolare "stiamo organizzando una rete delle emergenze e delle urgenze - ha spiegato - per fare in modo di garantire risposte appropriate a tutta la popolazione in qualunque punto della regione. Dal mare alla montagna dovranno esserci adeguati mezzi di soccorso, che consentano di portare con tempestività un paziente nel luogo più idoneo a trattare la sua patologia, non semplicemente in una qualunque struttura sanitaria: avremo più ambulanze, dislocate dove serve, con personale pronto a rispondere a qualunque problema di salute".

"L'attuazione della Riforma della Sanità in Friuli Venezia Giulia sarà graduale, nell'ottica di dare il miglior servizio per i cittadini. Il cambiamento è sempre faticoso, ma noi non siamo qui per tagliare".

Ribadendo che "i posti letto non saranno tagliati, ma rimarranno per quelli che ne hanno davvero bisogno: cronici, post acuti e riabilitazione", Telesca ha assicurato che "la rete delle emergenze sarà organizzata con i mezzi che servono a tutto il territorio". "La Giunta regionale ha da sempre ben presente la necessità di costruire un sistema sanitario e assistenziale garante del superamento delle barriere architettoniche, in qualunque struttura, dagli ospedali, agli ambulatori medici, alle residenze sanitarie-assistenziali, e quindi rispettoso dei diritti di tutti i cittadini. Non vi è stata, ed è irragionevole insinuare il contrario, alcuna decisione volta ad impedire l'accesso alle Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) a persone affette da disabilità psichica e fisica".

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.