IT   EN

Ultimi tweet

SANITA' FRIULI: PIU' VICINO IL SUPERAMENTO DEGLI OSPEDALI PSICHIATRICI GIUDIZIARI

È stato approvato, in via preliminare, il programma per la realizzazione di strutture sanitarie finalizzate al definitivo superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari, che a livello nazionale è stato fissato al 31 marzo 2015.

 

Con questa delibera, proposta dall'assessore regionale alla Salute e alle Politiche sociali Maria Sandra Telesca, la Giunta regionale conclude il percorso iniziato lo scorso luglio con una prima definizione dell'utilizzo delle risorse destinate dallo Stato all'Amministrazione del Friuli Venezia Giulia. Complessivamente, il programma, che sarà ora valutato dal competente Ministero, sarà finanziato con 2.666.039 euro, di cui 133.302 stanziati dalla Regione.
Nella versione attuale il documento è stato rimodulato - dopo una prima opzione che prevedeva il solo utilizzo di una struttura sanitaria ristrutturata a Maniago - in seguito ad un'analisi sulle tempistiche di attuazione degli interventi ed alle valutazioni tecniche relative alla qualità dei percorsi terapeutico riabilitativi. La rimodulazione del programma prevede la dislocazione di dieci posti letto (corrispondenti al fabbisogno regionale per l'accoglienza delle persone cui sono applicate le misure di sicurezza del ricovero in ospedale psichiatrico giudiziario) su tre strutture sanitarie che fanno parte della rete dei servizi regionali per la salute mentale. L'obiettivo primario di questa scelta, è stato osservato, è il miglioramento degli scenari di cura e riabilitazione attraverso la possibilità di curare le persone in una logica di "pertinenza territoriale", contribuendo così alla costruzione di progetti terapeutico-riabilitativi individuali ed alla successiva possibilità di inclusione sociale, con il concorso di tutti i servizi territoriali.
Non è meno importante la riduzione dei tempi di attuazione, in quanto gli interventi di adeguamento delle altre due strutture sanitarie individuate (una nell'area udinese e l'altra in quella giuliana) prevedono una fase attuativa più breve rispetto a quella di Maniago ed in questo modo la Regione potrebbe, in un tempo minore, riuscire ad accogliere persone attualmente in ospedale psichiatrico giudiziario, costruendo appunto programmi terapeutico-riabilitativi personalizzati in una logica di pertinenza territoriale.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.