IT   EN

Ultimi tweet

Sanita'2020: dieci priorita' per il 2015

Alain Berset ha informato il Consiglio federale sui progressi compiuti nelle priorità di politica sanitaria «Sanità2020». Nel 2014, i dodici progetti classificati come prioritari sono stati attuati o avviati.

Per il 2015, il Dipartimento federale dell'interno DFI ha fissato dieci priorità. Tra queste vi sono la presentazione di un rapporto sul rafforzamento dei diritti dei pazienti e di due avamprogetti di legge: il primo concerne i prodotti del tabacco e il secondo il rafforzamento della qualità e dell'economicità dell'assicurazione malattie.

Nel quadro della strategia globale «Sanità2020», entro il 2020 saranno attuate 36 misure destinate ad assicurare la qualità di vita, rafforzare le pari opportunità, aumentare la qualità delle cure e migliorare la trasparenza del sistema sanitario.

Per il 2015, il DFI ha fissato dieci priorità di competenza del Consiglio federale: quattro messaggi, tre strategie e tre rapporti:

  1. il messaggio sulla revisione parziale della legge federale sull'assicurazione malattie concernente la gestione strategica del settore ambulatoriale;
  2. il messaggio concernente la legge federale sul rafforzamento della qualità e dell'economicità dell'assicurazione malattie;
  3. il messaggio concernente la legge sui prodotti del tabacco;
  4. il messaggio concernente la legge sulle professioni sanitarie;
  5. la strategia nazionale contro le resistenze agli antibiotici;
  6. la strategia nazionale per la sorveglianza, la prevenzione e la lotta contro le infezioni nosocomiali;
  7. la strategia nazionale dipendenze;
  8. il rapporto sul rafforzamento dei diritti dei pazienti (in adempimento dei postulati Kessler, Gilli e Steiert);
  9. il rapporto sui provvedimenti previsti nel settore della salute mentale in Svizzera (in adempimento del postulato CSSS-S);
  10. il rapporto sulla strategia per le cure di lunga durata (in adempimento del postulato Fehr).

Bilancio 2014: raggiunte nove delle dodici priorità
Per il 2014, era stata data la priorità a dodici progetti, nove dei quali hanno potuto essere attuati secondo i piani. Il Consiglio federale:

  1. ha adottato il messaggio relativo alla legge federale sulla registrazione delle malattie tumorali;
  2. ha posto in consultazione l'avamprogetto della legge federale sul Centro per la qualità nell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie;
  3. ha posto in consultazione la revisione parziale della legge federale sull'assicurazione malattie concernente il miglioramento della gestione strategica del settore ambulatoriale, il controllo dei costi e la garanzia della qualità; il relativo disegno è stato trasmesso al Parlamento nel febbraio 2015;
  4. ha posto in consultazione l'avamprogetto della legge federale sulla protezione dai pericoli delle radiazioni non ionizzanti e degli stimoli sonori (LRNIS); nel febbraio del 2015 ha incaricato il DFI di elaborare un disegno di legge entro la fine dell'anno;
  5. ha posto in consultazione l'avamprogetto della legge federale sui prodotti del tabacco;
  6. ha emanato l'ordinanza sull'adeguamento delle strutture tariffali nell'assicurazione malattie, in relazione alla propria competenza sussidiaria;
  7. ha pubblicato i risultati della procedura di consultazione sull'avamprogetto della legge sulle professioni sanitarie e definito i punti cardine per l'elaborazione del relativo messaggio;
  8. ha pubblicato il rapporto Analisi della situazione e necessità d'intervento per il sostegno e lo sgravio delle persone che assistono i propri congiunti (non disponibile in lingua italiana);
  9. ha preso atto del risultato relativo alla nuova disposizione costituzionale sulla medicina di base e ne ha avviata l'attuazione.

Il calendario non ha potuto essere rispettato per tre progetti. Il Rapporto sulla salute psichica (in adempimento del postulato Stähelin) sarà presentato al Consiglio federale nell'estate del 2015. Il Collegio governativo deciderà nelle prossime settimane sulla parte relativa alla distribuzione del prezzo dei medicamenti dispensati dai medici. Il rapporto sul futuro ruolo delle farmacie nell'assistenza sanitaria di base non ha potuto essere completato poiché la revisione della legge sugli agenti terapeutici è attualmente all'esame del Parlamento.

Dialogo con tutti i partner
Come è sempre avvenuto finora, i progetti della strategia Sanità2020 sono elaborati in stretta collaborazione con i partner della politica sanitaria. Questi ultimi hanno partecipato, tra l'altro, ai lavori concernenti il piano direttore «Medicina di famiglia e medicina di base», il piano direttore «Misure della Confederazione per il rafforzamento della ricerca e della tecnologia in biomedicina» e a tavole rotonde sui prezzi dei medicamenti e sulla gestione strategica del settore ambulatoriale. Inoltre, ogni anno si tiene una conferenza nazionale Sanità2020.

Sanità2020
Con le priorità di politica sanitaria «Sanità2020» avviate nel 2013, il Consiglio federale intende migliorare in modo mirato il sistema sanitario svizzero. La popolazione svizzera deve poter continuare a ricevere cure di qualità su tutto il territorio. All'indirizzo www.sanita2020.ch è disponibile una panoramica dei progetti.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.