IT   EN

Ultimi tweet

Salute Lombardia: sì a scuola infermieri a Magenta

Sostegno al ritorno della Scuola Infermieri presso l'Ospedale 'Fornaroli' di Magenta e via libera alla realizzazione di nuove infrastrutture viabilistiche per migliorare la sicurezza stradale nel territorio dell'Alto Milanese.

 

Sono questi i passaggi più significativi dell'intervento del vice presidente e assessore alla Salute Mario Mantovani in Consiglio regionale in occasione della discussione della mozione avente ad oggetto i territori di Magenta, Rho e Legnano.

 

DUE NUOVE ROTATORIE PER L'ALTO MILANESE - In particolare, è stato approvato dall'Assemblea di Palazzo Pirelli all'unanimità l'emendamento a firma del vice presidente di Regione Lombardia in relazione alla realizzazione di due nuove rotatorie nel Comune di Busto Garolfo e nel Comune di Dairago. "Si tratta di interventi indispensabili e ormai non più rinviabili - ha evidenziato Mantovani - per garantire la sicurezza stradale di questi luoghi che sono stati troppe volte in passato teatro di gravi incidenti".

 

LA CITTÀ METROPOLITANA E LE SUE RICADUTE - Il vice presidente Mantovani ha quindi fatto sue le preoccupazioni espresse dall'assessore Massimo Garavaglia e dal consigliere regionale Fabio Altitonante circa le ricadute negative che potrà avere la Città metropolitana su questi territori. "Questo è il luogo in cui abitiamo - ha sottolineato Mantovani - per cui faccio miei questi timori, tanto più che all'interno della nuova Giunta della Città metropolitana non vi è alcun rappresentante del nostro territorio".

 

SCUOLA INFERMIERI E STANDARD POSTI LETTO - Contestualmente, la mozione chiedeva di riportare la Scuola Infermieri all'Ospedale 'Fornaroli' di Magenta. A questo proposito, l'assessore Mantovani, condividendo tale richiesta, ha anche evidenziato l'importanza d'intervenire affinché sul territorio sia favorito il raggiungimento degli standard dei posti letto ospedalieri e socio sanitari, con particolare riferimento all'Azienda Ospedaliera di Legnano, che attualmente sono inferiori rispetto alla media regionale e nazionale.

 

ONLUS DA SOSTENERE - Da ultimo, il vice presidente ha ricordato il prezioso lavoro svolto dalle numerose associazioni che operano in una delle zone più industrializzate della provincia di Milano e che merita pertanto di essere valorizzato e incoraggiato.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.