IT   EN

Ultimi tweet

Salute e sicurezza sul lavoro, ricostituita la Commissione consultiva permanente

Il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Giuliano Poletti, ha firmato lo scorso 4 luglio il decreto di ricostituzione per il prossimo quinquennio della Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro, istituita dal Testo unico del 2008, che ha delineato un vero e proprio sistema istituzionale di organismi deputati alla elaborazione e all’applicazione delle misure di prevenzione e protezione.

 

Opera presso il Ministero con la consulenza dell’Inail. In questo contesto un ruolo fondamentale è attribuito alla Commissione, che opera presso il Ministero del Lavoro, avvalendosi della consulenza dell’Inail per le sue competenze in materia di salute e sicurezza sul lavoro, ed è composta da 10 rappresentanti delle amministrazioni pubbliche centrali, 10 rappresentanti delle Regioni, 10 esperti designati delle organizzazioni sindacali dei lavoratori e altrettanti indicati dalle organizzazioni datoriali.

 

Tanti compiti, dalle proposte legislative alle buone prassi. Come previsto dall'articolo 6 comma 8 del decreto legislativo 81/2008, e successive modificazioni e integrazioni, la Commissione consultiva permanente ha il compito di realizzare una serie di attività in materia di salute e sicurezza sul lavoro, tra cui la validazione delle buone prassi, la formulazione di proposte per lo sviluppo e il perfezionamento della legislazione vigente, la valorizzazione degli accordi sindacali e dei codici di condotta ed etici, l’elaborazione delle procedure standardizzate per la redazione del documento di valutazione dei rischi e la promozione degli aspetti legati alla differenza di genere nella predisposizione delle misure di prevenzione degli infortuni sul lavoro.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.