IT   EN

Ultimi tweet

Robotica: prosegue la rassegna dedicata al cinema, da “Io e Caterina” a “Mazinga Z”

Prosegue la rassegna dedicata al cinema, nell’ambito del Festival Internazionale della Robotica: il primo “Pisa Robot Film Festival” ha visto la partecipazione di 10 registi al concorso per cortometraggi, mentre si rinnovano gli appuntamenti alla stazione Leopolda per le serate del 10 e dell’11 settembre e poi al multisala isola Verde per quelle del 12 e del 13 settembre.

Domenica 10 settembre l’appuntamento è con il film “Io e Caterina”, di Alberto Sordi. Il film del 1980 anticipa molti temi che saranno sviluppati nella cinematografia di fantascienza negli anni successivi. Protagonista un Alberto Sordi tuttofare: regista, sceneggiatore, produttore e ovviamente attore. Nel film si racconta la storia di un uomo di affari che acquista un robot colf senza tener conto dell’imprevedibile capacità sviluppata dal robot di provare “sentimenti". E di sentimenti e di emozioni si parlerà al seguito del film con i due ospiti: Lavinia Rossi, psichiatra esperta in “internet addiction” e problematiche comportamentali nell’interazione uomo-macchina e Daniele Mazzei, ricercatore del Centro “Enrico Piaggio” dell’Università di Pisa e progettista del Robot “Face”. Face è uno dei robot star di questo festival, progettato per essere empatico. Di empatia tra uomo e macchina e problematiche che ne possono derivare ma anche utilizzo terapeutico si parlerà durante la serata.

Evento di eccezione lunedì 11 settembre, per celebrare i 90 anni del capolavoro di Fritz Lang “Metropolis” , proiezione della versione restaurata in full hd del film, nella durata di 142 minuti, con un accompagnamento d’eccezione al pianoforte da parte del poliedrico Doady Giugliano (Fondazione Arpa) che si cimenterà in una improvvisazione musicale di commento al film.

Ancora due appuntamenti, questa volta al Multisala Isola Verde di Cisanello, protagonista delle due serate il cinema di animazione. Martedì 12 settembre il film della Disney Wall-e e dibattito con la dottoressa Carlotta Bruschi su cinema e intelligenza artificiale. Mercoledì 13 gran finale con rassegna di ufo robot, cartoni che hanno accompagnato l’infanzia di tutta una generazione di persone che oggi sono fra i protagonisti di questo festival: Mazinga Z contro Devilman”, diretto da Tomoharu Katsumara (1973); “Il Grande Mazinga contro Getter Robot”, diretto da Masayuki Akehi (1975); “Ufo Robot Gattaiger”, diretto da Y?go Serikawa (1975); “Ufo Robot Goldrake contro il Grande Mazinga”, diretto da Osamu Kasai  (1976), alle ore 21.00 “Astro Boy”, diretto da David Bowers (2010).

Il primo festival internazionale della robotica, in programma a Pisa dal 7 al 13 settembre 2017, è promosso da Comune di Pisa, Fondazione Arpa, Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna, Centro “E. Piaggio” dell’Università di Pisa e co promosso da Scuola Superiore Sant’Anna, Università di Pisa, Scuola Normale Superiore, Fondazione Stella Maris, Cnr, Centro Endocas dell’Università di Pisa.

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.