IT   EN

Ultimi tweet

Ristrutturazione Spedali Civili di Brescia, approvato finanziamento

"Infrastrutture Lombarde, in qualità di Stazione appaltante, comunica che l'intervento denominato 'Ristrutturazione Presidio Ospedaliero Spedali Civili di Brescia-A.O. Spedali Civili di Brescia', dopo istruttoria della Regione Lombardia e del Ministero della Salute, è stato ammesso a un finanziamento pubblico, per un importo pari a 44.840.164 euro, di cui 42.379.129 a carico dello Stato e 2.461.000 di Regione Lombardia". Lo comunica una Nota di Infrastrutture Lombarde.

GRANDE COLLABORAZIONE - "Questo è il primo intervento sopra i 10 milioni di euro che ha avuto la conferma del finanziamento nell'ambito del cosiddetto 'VI Stralcio Sanità' - sottolinea Guido Bonomelli, vice direttore generale di Infrastrutture Lombarde -, la rapidità con cui si è conclusa questa fase è merito dei tecnici di Infrastrutture Lombarde e della magnifica collaborazione con tutta la struttura manageriale e sanitaria di Spedali Civili di Brescia, capitanata dal direttore generale Ezio Belleri, della ottima collaborazione con il direttore generale Welfare di Regione Lombardia Walter Bergamaschi e con tutti gli enti coinvolti, in particolare, Asl Brescia, Comune di Brescia, Vigili del fuoco, Brescia Infrastrutture e Soprintendenza".

GLI INTERVENTI - Gli interventi previsti per la ristrutturazione del Presidio ospedaliero 'Spedali Civili' di Brescia sono: - la realizzazione di una nuova struttura poliambulatoriale, il cosiddetto "Palasanità"; - la ristrutturazione del Padiglione B; - la ristrutturazione del Centro Alte Energie-C.A.E.

"PALASANITÀ" - Il "Palasanità" si configura come un centro di attività ambulatoriali a medio/bassa complessità clinico-diagnostica, con aree distinte e separate per i servizi pediatrici e per adulti. L'obiettivo è di riorganizzare e razionalizzare le attività ambulatoriali del Presidio.

PADIGLIONE B - Gli interventi sul Padiglione B, limitati all'ala nord, all'ala Sud e alla cosiddetta "Appendice", sono di ristrutturazione e adeguamento/miglioramento strutturale, impiantistico e organizzativo in modo da soddisfare i requisiti minimi richiesti per strutture sanitarie analoghe.

CENTRO ALTE ENERGIE-C.A.E. - Gli interventi previsti per il C.A.E. permetteranno un miglioramento dell'accoglienza dei pazienti mediante la creazione di due nuove aree di attesa separate e la creazione di un nuovo e più ampio nucleo di servizi igienici.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.