IT   EN

Ultimi tweet

Revisione parziale della legge sull’ assicurazione contro gli infortuni in Svizzera

Per colmare determinate lacune di copertura, introdurre un limite alla responsabilità delle società di assicurazione in caso di eventi di grandi proporzioni ed evitare i sovraindennizzi, alcuni punti della legge federale sull’assicurazione contro gli infortuni (LAINF) devono essere sottoposti a revisione.

 

Le modifiche, concordate con le parti sociali e gli assicuratori, dovranno entrare in vigore al più presto. Il Consiglio federale apre oggi la consultazione, sotto forma di conferenza, sul progetto di modifica della LAINF.

La LAINF va adeguata alle mutate condizioni quadro giuridiche e sottoposta a revisione in alcuni punti. In particolare occorre un nuovo disciplinamento delle lesioni corporali parificabili ai postumi d'infortunio e non riconducibili a una malattia o all'usura. Nel caso di eventi di grandi proporzioni, come le catastrofi, per le società di assicurazione è introdotto per la prima volta un limite alla responsabilità e quindi anche al versamento delle prestazioni assicurative (la cosiddetta «soglia dell'evento»). Il progetto posto in consultazione prevede inoltre la possibilità di ridurre, al raggiungimento dell'età ordinaria di pensionamento, le rendite LAINF corrisposte a vita per evitare di porre in una posizione finanziariamente più vantaggiosa una persona infortunata rispetto a una non infortunata.

Ridefinendo l'inizio dell'assicurazione, il progetto di revisione intende colmare determinate lacune di copertura. Per esempio, una nuova disposizione della LAINF sancisce la protezione assicurativa contro gli infortuni dei disoccupati. Inoltre l'organizzazione e le attività accessorie della Suva sono regolamentate con maggiore precisione.

Con questa revisione parziale il Consiglio federale dà seguito a un mandato conferitogli dal Parlamento, il quale, nella primavera del 2011, aveva bocciato la prima riforma dell'assicurazione contro gli infortuni chiedendo di limitare la revisione della legge all'essenziale. Nella convinzione che la LAINF, pur essendo ormai giunta al trentesimo giro di boa, si sia dimostrata valida e il finanziamento delle sue prestazioni sia garantito, il Collegio governativo ha rimesso mano ai lavori coinvolgendo le parti sociali e gli assicuratori nella definizione degli adeguamenti necessari.

Dato che il progetto riprende sostanzialmente alcuni elementi centrali del messaggio del maggio 2008, il Consiglio federale ha optato per una procedura di consultazione da svolgere in forma di conferenza, prevista il 18 giugno 2014. I partecipanti hanno la possibilità di esprimersi anche per scritto entro il 2 luglio 2014.

 

 

Foto: da wikipedia.org/wiki

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.