IT   EN

Ultimi tweet

Regione Lombardia: stop a discariche confine, intesa con Canton Ticino

Via libera della Giunta regionale della Lombardia allo schema di intesa di coordinamento transfrontaliero per la gestione dei materiali inerti tra Regione e Canton Ticino.

 

REGOLE PER MOVIMENTAZIONE INERTI - "Con questo accordo andiamo a disciplinare la movimentazione dei materiali inerti, già prevista dalla normativa europea (2006), e, allo stesso tempo, nasce un rapporto di stretta collaborazione che si tradurrà in una concertazione di tutti i problemi locali riguardanti la gestione dei rifiuti edili non inquinanti" ha spiegato l'assessore regionale all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Terzi. "Entro un paio di mesi - ha precisato l'assessore - sarà sottoscritta l'intesa con gli Svizzeri".

 

PARTECIPAZIONE ATTIVA A GRUPPO LAVORO REGIO INSUBRICA - "Come Regione Lombardia - ha proseguito l'assessore regionale, entrando nel merito - c'eravamo subito attivati sulle problematiche legate a un'eventuale realizzazione di discariche per inerti. Abbiamo monitorato l'intera situazione partecipando, per la prima volta, come da nostra stessa richiesta, all'interno del gruppo 'inerti' di Regio Insubrica, creato proprio per gestire la movimentazione del materiale da e verso la Svizzera. La volontà della Regione di intervenire a salvaguardia delle comunità lombarde di confine, per evitare che i problemi del Canton Ticino fossero 'scaricati' sulla Lombardia, è risultata vincente. L'intesa votata dalla Giunta ne è una dimostrazione concreta".

 

EVITATE DISCARICHE INERTI AL CONFINE CON BIZZARONE (CO) - Un impegno, quello dell'Assessorato regionale, che ha favorito lo stralcio, da parte del Consiglio di Stato ticinese, della realizzazione delle discariche per inerti 'Genestrerio-Prella1' e 'Genestrerio-Novazzano-Chioso', al confine con il Comune di Bizzarone (Como) e in prossimità di aree di notevole pregio ambientale.

 

MONITORAGGIO COSTANTE PER CANTELLO (VA) - Su Cantello (Varese) Terzi fa sapere che "La Regione è impegnata a monitorare costantemente la situazione, allo scopo di tutelare l'ambiente, il territorio e i suoi cittadini, già compromessi dalla presenza di una discarica realizzata nel passato".

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.