IT   EN

Ultimi tweet

Quasi una persona su cinque ha avuto rapporti sessuali con almeno 20 persone

«I partner cambiano. Il sesso sicuro resta.», è lo slogan della campagna di prevenzione LOVE LIFE contro l’HIV e altre malattie sessualmente trasmissibili (IST) lanciata a metà novembre e attualmente in corso. Ma quanti partner sessuali hanno le persone che vivono in Svizzera? Uno studio del centro di ricerca sotomo risponde a questa e ad altre domande intime.

Una donna media adulta in Svizzera nell’arco della propria vita passata ha avuto rapporti sessuali con
6 persone, l’uomo medio con 7. Tuttavia, la ripartizione del numero di partner sessuali è tutt’altro che omogenea. Quasi una persona su cinque ha avuto fino ad oggi rapporti sessuali con 20 o più persone, mentre solo il 13% nell’ambito della propria vita sessuale non ha mai cambiato partner. Quasi il 40% degli intervistati ha avuto fino ad oggi rapporti sessuali con 10 o più persone. Il sondaggio, condotto su quasi 30 000 persone, mostra inoltre che i residenti della Svizzera romanda, con un valore mediano
di 7,1, hanno avuto qualche partner sessuale in più rispetto alle persone provenienti da altre regioni del paese (Svizzera tedesca: 6,1, Ticino: 5,8). Si delinea inoltre un contrasto fra città e campagna: gli abitanti delle grandi città hanno tipicamente un numero nettamente superiore di partner sessuali (8,1) rispetto agli abitanti delle zone rurali (5,6). Gli agglomerati urbani occupano una posizione intermedia con una mediana di 6,6. Un cantone si differenzia nettamente da tutti gli altri: con un valore mediano pari a 12,3 partner sessuali, il canton Basilea Città occupa il posto più elevato della classifica.

Il sesso occasionale senza preservativo è una prassi diffusa di cui non si parla con il partner 
Il 27% di tutte le persone è stato infedele mentre si trovava in una relazione fissa (da tale dato sono esclusi coloro che fanno regolarmente sesso a pagamento). Le donne sono più fedeli degli uomini: dove una donna su quattro circa (24%) afferma di essere stata infedele, un uomo su tre circa (31%) indica di avere avuto contatti sessuali al di fuori della relazione fissa. Di tutti i «fedifraghi», circa la metà ha avuto rapporti nel contesto della relazione esterna anche senza utilizzare il preservativo. Di questi, a loro volta, solo un intervistato su due parla con il partner fisso del mancato utilizzo del preservativo. È interessante notare come, tra gli intervistati che non hanno mai avuto rapporti sessuali con altre persone al di fuori della relazione fissa, la percentuale di coloro che parlano dell’utilizzo del preservativo è di gran lunga maggiore (63%). Ciò fa pensare che l’argomento venga evitato soprattutto quando è legato a una verità scomoda. 
Poco meno della metà degli intervistati ha avuto rapporti sessuali occasionali senza preservativo almeno una volta, dove gli uomini registrano una frequenza lievemente maggiore (51%) rispetto alle donne (45%). Sono un poco più chiare invece le differenze in relazione all’orientamento sessuale.

La campagna di prevenzione dell’UFSP e dei suoi partner colpisce nel segno 
I risultati dello studio mostrano che molte persone residenti in Svizzera cambiano il proprio partner sessuale più o meno frequentemente. Chi si attiene alle regole del sesso sicuro in occasione di contatti al di fuori della relazione fissa si difende efficacemente dall’infezione da HIV riducendo il rischio di contrarre altre malattie sessualmente trasmissibili (IST). È importante farsi visitare ed eventualmente sottoporsi alle cure necessarie se si ha il sospetto di aver contratto un’IST o un’infezione da HIV. 
Il numero delle diagnosi di IST registrate è attualmente in fase di crescita, in Svizzera come negli altri paesi europei. Nel caso dell’HIV si è riusciti, anche grazie all’attività costante di prevenzione dell’UFSP e dei suoi partner Aiuto AIDS svizzero e Fondazione SALUTE SESSUALE Svizzera, a stabilizzare il numero delle diagnosi registrate evitando la diffusione tra la popolazione.

Metodo: campione
Il sondaggio sulla vita sessuale in Svizzera nell’ambito della campagna di prevenzione LOVE LIFE è stato condotto tra il 29 luglio e il 28 agosto 2016 sui siti web di Blick e Le Matin nonché su Facebook. In totale hanno partecipato al sondaggio 29 350 persone, di cui l’80% è risultato idoneo ad essere incluso nell’analisi. Dal momento che il campione non proviene da una selezione casuale, possono essere indicate solamente stime puntuali dei singoli valori. L’errore di campionamento che viene escluso nelle selezioni casuali e indica l’intervallo di errore della stima parametrica non può essere calcolato in sondaggi opt-in.

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.