IT   EN

Ultimi tweet

Pubblicazione OCSE in campo sanitario

 

L’OCSE ha inserito nella sua biblioteca interattiva pubblicazioni e documenti di lavoro di importante rilievo statistico che riguardano vari contesti, sia statali che sovranazionali, tra i quali l’evoluzione della spesa sanitaria in Europa.

Una di queste pubblicazioni riguarda gli impieghi di risorse sanitarie nei paesi europei dell’OCSE.

Sintetizzando alcuni elementi riportati nel grafico sottostante, ricavato dalla pubblicazione citata, si evidenzia una tendenza diffusa al ribasso della spesa sanitaria in diversi Paesi europei tra i quali l’Italia, i Paesi iberici, la Grecia e l’Ungheria; questo processo (OECD Better polices for better lives) si ricollega ad una lunga fase di stagnazione e di crisi che inizia alla fine del 2008 e prosegue anche in tempi recenti (la periodica Raccolta Statistica dell’OCSE illustra analiticamente gli eventi alla luce della crisi economico-finanziaria del 2008/2009).

A questo proposito, il caso greco è emblematico perché dimostra un calo in termini reali del 25% della spesa sanitaria tra il 2009 e il 2012 come riflesso di una più generale caduta dei flussi di spesa pubblica nazionale.

Per contro, diversi Paesi extraeuropei, come Messico, Cile e Corea del Sud, hanno raggiunto tassi di spesa variabili tra il 6,5 e l’8,5%, a seguito dei notevoli sforzi per riformare i sistemi sanitari nel senso della copertura universale e dell’accesso all’assistenza sanitaria.

Anche gli U.S.A. manifestano una tendenza al rialzo della spesa sanitaria con tasso del 2,1%, superiore alla media dell’OCSE ma in continuità con i risultati registrati nel biennio 2010/2011.

In generale, nel 2012, il volume globale di spesa sanitaria ha inciso per il 9,3% sulla media dei Paesi OCSE, con una lieve discesa rispetto al tasso del 9,2% rilevato nel 2011 ma ben sopra l’8,6% registrato nei tempi precedenti alla crisi globale.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.