IT   EN

Ultimi tweet

Pronto Soccorso Gaslini di Genova: Osservazione Breve Intensiva ampliata e rinnovata

Gaslini genvoa

L’Istituto Gaslini amplia l’Osservazione Breve Intensiva (O.B.I.) che passa da 5 a 8 letti rinnovandola nel suo insieme: una struttura di fondamentale importanza per la migliore gestione dei pazienti pediatrici, che al Pronto Soccorso dell’Ospedale genovese afferiscono da tutta la Regione e molto spesso dalle Regioni limitrofe, in quanto il DEA Gaslini offre sia il 1° che il 2°livello di intensità delle cure.

 

“In ottemperanza alla recente delibera regionale del 2013, che prevedeva come parametro 1 posto letto OBI ogni 4000 pazienti, e che tali posti OBI fossero attigui al PS o affiancati ad esso – spiega Silvio Del Buono direttore sanitario del Gaslini - oggi con 8 posti letto ci avviciniamo al parametro regionale avendo circa 39.000 accessi annui. In ottemperanza alla delibera, il 50% dei posti letto tecnici della nostra Osservazione Breve Intensiva OBI è monitorizzato ed organizzato in modo da ospitare il paziente in caso di necessità, sino ad un massimo di 36 ore entro le quali il personale medico - infermieristico può svolgere un adeguato percorso diagnostico - terapeutico finalizzato nella maggior parte dei casi ad una dimissione sicura. Il DEA Gaslini comprende anche l’Unità Operativa Medicina di Urgenza, che con i suoi 12 posti letto, garantisce la degenza breve ai pazienti che necessitano di un ricovero non superiore di norma alle 72 ore”. “Rinnovando l’O.B.I. abbiamo non solo aumentato il numero dei posti letto ma anche migliorato l'accoglienza: gli spazi rinnovati e più razionali ed una maggiore vivibilità della piastra operativa di Pronto Soccorso hanno permesso di avviare un miglior approccio alle problematiche del dolore e migliorare l’ efficacia dei percorsi ai fini del rischio infettivo. Abbiamo anche attivato due stanze di OBI con pressione negativa, con la finalità di ridurre il rischio infettivo per l'utenza e per il personale sanitario” spiega il Direttore del Dipartimento Pasquale Di Pietro. Le migliorie edilizie e logistiche sono state realizzate in tempi molto rapidi - con un finanziamento privato di circa €. 400.000,00 - e gli interventi più cospicui sono stati fatti nei mesi di luglio ed agosto senza interrompere la attività di PS e trovando soluzioni tecniche per arrecare il minor fastidio alla utenza. “Un investimento fatto con donazioni private, a dimostrazione di quanto la gente voglia bene a questo ospedale, che è la cosa più importante per la vita, per la salute dei bambini – ha detto questa mattina il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando – un investimento per migliorare il PS, in particolare per aumentare i letti di OBI, dove vengono tanti bambini per motivi diversi; con questo ampliamento adesso possono accogliere tutti senza patemi e senza code, un altro piccolo intervento che si aggiunge a un grande sforzo di miglioramento della sanità di questa Regione”. “Il Gaslini ha attuato il potenziamento di un servizio assolutamente necessario, visto il numero di accessi giornalieri di bambini, e la necessità di tenerne un certo numero in osservazione; sono spazi molto belli e confortevoli, che vanno a implementare l’accoglienza al bambino offerta dal personale, da sempre molto attento al tratto umano” ha commentato Claudio Montaldo, vicepresidente e assessore alla Salute.

Accessi PS 2013

 

Codici Rossi   0,5%,

Codici Gialli   11,5%,

Codici Verdi    73%,

Codici Bianchi  15%

39.064

 

Ricoveri da Pronto Soccorso

11,3%

Media ospedali pediatrici italiani 13,38%

OBI effettuate

2227

Rinvio a domicilio del paz. 80%

Rientri in ospedale entro 72h

2,76%

Media ospedali pediatrici italiani 3,57%

Tempo di attesa medio annuale

 

Codice Rosso

Codice Giallo

Codice Verde

Codice Bianco

 

 

 

0

16’

45’

50’

 

Lavori OBI (ampliamento)

8 posti letto

Senza interrompere le attività

Medicina d’Urgenza

12 posti letto

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.