IT   EN

Ultimi tweet

Pronazione dei pazienti migliora i casi gravi di Covid. Protocollo Universita' di Bristol

Sul Journal of Frailty and Aging è stato pubblicato un nuovo protocollo per il posizionamento prono, una tecnica comunemente usata per trattare i pazienti affetti da COVID-19 in difficoltà respiratoria, accendendoli in avanti per aumentare il flusso di ossigeno ai polmoni. 

I ricercatori dell'Università di Bristol in collaborazione con i medici del Royal United Hospital di Bath, hanno condotto una revisione della letteratura sulla manovra per sviluppare un protocollo standard per il trattamento adiuvante, che può essere utilizzato per i pazienti COVID-19 ad alto rischio di morire in trattamento nei normali reparti ospedalieri.

Usato per alleviare l'ipossia (basso livello di ossigeno nel sangue) dagli anni '70, il proning è associato al miglioramento degli esiti in coloro che soffrono di distress respiratorio ed è comunemente usato durante l'anestesia e nei pazienti intubati e ventilati. Tuttavia, nonostante il suo utilizzo da diversi decenni, i medici hanno una guida limitata sull'uso ottimale della manovra e sul monitoraggio necessario.

Un team multidisciplinare con esperienza nella cura degli anziani con infezione acuta da COVID-19 e con sede nel gruppo di ricerca sull'invecchiamento e il movimento nelle Scienze della salute della popolazione di Bristol ha cercato di progettare un mezzo con cui il posizionamento alternativo delle persone con gravi infezioni polmonari potrebbe migliorare i loro livelli di ossigeno. Hanno esaminato cinque studi che fornivano dettagli sulla tecnica che prevedeva l'assistenza ai pazienti sdraiati sul davanti. Questa procedura è ampiamente utilizzata negli ambienti di terapia intensiva, ma i livelli di esperienza, familiarità e personale spesso ne precludono l'uso nei normali ambienti del reparto NHS. 

Due dei cinque studi hanno testato il protocollo in pazienti con ventilazione non invasiva e tre hanno descritto un protocollo ma non lo hanno testato sui pazienti. Utilizzando i dati di questi cinque articoli e delle linee guida cliniche pertinenti, lo studio ha dimostrato che, oltre ad essere conveniente, quando i pazienti sono in posizione prona, la loro ossigenazione migliora notevolmente. Sebbene gli studi non abbiano fornito prove conclusive per suggerire un consenso sulla durata ottimale nella popolazione COVID-19, gli studi, che hanno confrontato la durata, mostrano una tendenza verso periodi più lunghi di maggiore beneficio.

"Lavorando in prima linea durante la pandemia, ho purtroppo visto morire un gran numero di anziani in particolare, a seguito di una grave infezione da Covid-19- afferma la dottoressa Emily Henderson, Consulente Onorario Geriatra presso il Royal United Hospital Bath e Senior Lecturer presso l'Università di Bristol e autore senior dello studio -Il posizionamento prono viene spesso utilizzato negli ambienti di terapia intensiva ed è stata una strategia di successo che abbiamo sperimentato durante la pandemia. Siamo rimasti colpiti dalla poca ricerca che ci fosse per guidare chi potesse trarre beneficio da questo e come potesse essere adottato nella pratica in modo sicuro. Siamo lieti di aver sviluppato un protocollo per questo potenziale trattamento adiuvante. Non vediamo l'ora di esplorare se questo, oltre ai trattamenti farmacologici che vengono sviluppati e testati in ampi studi, possa migliorare la sopravvivenza e i risultati.

"Il posizionamento prono per le persone con Covid-19 è un'opzione promettente, ma c'è molto da considerare prima e durante la procedura conclude Danielle Brazier, fisioterapista accademica presso l'Università di Bristol- Abbiamo progettato un protocollo semplice per guidare i medici che si prendono cura delle persone con infezione da Covid-19. È stato fantastico lavorare con un team multidisciplinare di accademici e clinici per sviluppare questa guida”.

Antonio Caperna

Informazioni:
 
Aggiornamenti gratis nel canale Telegram: t.me/salutedomani
 

Prone Positioning of Older Adults with COVID-19: A Brief Review and Proposed Protocol by D. Brazier, N. Perneta, F.E. Lithander, E.J. Henderson in the Journal of Frailty and Aging.

Prone Positioning of Older Adults with COVID-19: A Brief Review and Proposed Protocol by D. Brazier, N. Perneta, F.E. Lithander, E.J. Henderson in the Journal of Frailty and Aging.

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.