IT   EN

Ultimi tweet

Prevenzione HPV: Lombardia in campo contro il cancro al collo dell' utero

"La salute della donna, oltre ad avere un valore inestimabile di per sé, riveste un valore sociale ed economico da non sottovalutare.

La strada da percorrere per sconfiggere il tumore al collo dell'utero che colpisce la donna più frequentemente nella fascia di età compresa tra i 35 e i 50 anni, nell'età della sua più piena efficienza familiare e sociale, è quella dell'informazione e della prevenzione". Lo ha detto l'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera durante la visita al camper della Fondazione Donna a Milano Onlus posizionato presso l'ospedale Fatebenefratelli per dare informazioni sul tema e distribuire il test di Hpv che le donne potranno eseguire senza ricorre al ginecologo.

HPV WEEK - L'iniziativa si inserisce nel quadro della Hpv Week, Settimana della prevenzione del tumore al collo dell'utero, che si celebra l'ultima settimana di gennaio e prevede la presenza del camper della Fondazione Donna a Milano Onlus presso i presidi sanitari Fatebenefratelli, Sacco, Buzzi e Macedonio Melloni.

HPV TEST IN PIANO REGIONALE - "Regione Lombardia - ha ricordato l'assessore - oltre a sostenere le iniziative volte alla diffusione di una maggiore conoscenza su questo male, a partire da quest'anno ha inserito nel Piano regionale della prevenzione lo screening della cervice uterina con l'Hpv test".

SENSIBILIZZAZIONE - "E' molto importante - ha spiegato Gallera - aumentare la sensibilizzazione nei confronti di questa terribile malattia poiché si tratta di un tumore prevenibile e curabile al 100% se diagnosticato in tempo. Il tumore al collo dell'utero è il secondo tipo più diffuso di cancro tra le donne, dopo quello alla mammella. In Italia colpisce ogni anno oltre 3.500 donne. In Lombardia i dati forniti dai Registri tumori lombardi mostrano tassi di incidenza di poco al di sotto della media italiana".

PREVENZIONE - "Per quanto riguarda gli screening oncologici - ha sottolineato il titolare regionale in materia di Sanità - Regione Lombardia a partire da quest'anno ha avviato il programma di screening per la diagnosi precoce del tumore del collo dell'utero utilizzando l'Hpv dna test e non solo il Pap test. Ha, inoltre, allargato le fasce di età per l'offerta degli screening per il carcinoma della mammella e del colon-retto".

SALUTE IN CULTURA - Domani, venerdì 27 gennaio, alle 19.30, chiuderà la Hpv week il primo evento della rassegna "Salute in Cultura", organizzata dalla Fondazione Donna a Milano Onlus. o All'Auditorium Testori di Regione Lombardia, l'assessore Gallera e la presidente di Fondazione Donna a Milano Onlus Maria Rita Gismondo ricorderanno l'aspetto sociale e sanitario della prevenzione del cancro della cervice uterina e inviteranno gli intervenuti ad assistere allo spettacolo teatrale "Un personaggio: L'uomo dal fiore in bocca, in cerca d'autore". L'evento è gratuito e aperto al pubblico fino ad esaurimento dei posti. Durante la serata verrà distribuito il test Hpv.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.